Salute

Salute: vitamina C alleata da 80 anni, così arrivò in Italia

Fulvio Bracco se ne innamorò in Germania ascoltando lo scopritore, l'ungherese Albert Szent-Györgyi, destinato al Nobel. Dopo quel fatidico incontro, ricorda oggi la figlia Diana, presidente e Ad del Gruppo, "la Merck e la Roche hanno iniziato la produzione di vitamina C e la Bracco ha portato il prodotto in Italia"

Milano, 21 nov. (AdnKronos Salute) - Una scoperta da Nobel e una lunga storia che attraversa gli oceani e approda anche in Italia per intrecciarsi con il destino di un'impresa lombarda. E' tutto questo la vitamina C: la sua versione 'made in Italy' festeggia i suoi primi 80 anni a Milano e guarda al futuro. Ma per capire come è arrivata nel Belpaese bisogna fare tappa in Germania, alla Merck di Darmstadt. Qui lo scopritore stesso della vitamina C, l'ungherese Albert Szent-Györgyi, premiato con il Nobel per la Medicina nel 1937, la presentò per la prima volta. Seduto a un tavolino in disparte c'era un giovane Fulvio Bracco, laureando in Chimica all'università di Pavia. Passava le sue estati lì, da apprendista, per imparare i cicli della produzione di una grande industria chimico-farmaceutica. Ed era lì mentre si consumava "l'anteprima europea della vitamina C".

"Loro discutevano - racconta nel suo libro di memorie 'Da Neresine a Milano' - e io ascoltavo. Szent-Györgyi era riuscito negli Stati Uniti a ottenere la vitamina C estraendola dalle piante e poi a sintetizzarla chimicamente, rendendola idonea alla produzione. Si vedeva che era un prodotto che poteva essere portato nel campo medico umano con grandi risultati. Ecco, la vitamina C è partita così". E così è sbarcata in Italia. "Dopo quel fatidico incontro - ricorda oggi la figlia Diana Bracco, presidente e Ad del Gruppo, volto moderno dell'azienda fondata dal nonno Elio, esule istriano stabilitosi a Milano - la Merck e la Roche hanno iniziato la produzione di vitamina C e la Bracco ha portato il prodotto in Italia". Era il 1934.

Oggi il brand Cebion spegne 80 candeline (c'è anche una vera torta celebrativa) e viene festeggiato con un convegno scientifico. Una serie di pannelli, nella sala del Museo nazionale della scienza e della tecnologia 'Leonardo Da Vinci', ripercorre le sue evoluzioni nei decenni trascorsi fino a oggi.

Istantanee della vitamina C, protagonista anche in vesti artistiche nei ritratti del fotografo Spike Walker. Sugli schermi passano i volti di chi ne ha scritto la storia. Con Szent-Györgyi anche il britannico Walter Norman Haworth, che per aver scoperto la formula di struttura della vitamina C (o acido ascorbico) e realizzato per primo la sintesi, vinse il Nobel per la Chimica. Nel revival c'è spazio anche per gli odori: "Una mia storica collaboratrice - racconta Diana Bracco - mi ha raccontato che quando passava il ponte sul Lambro sentiva il profumo della vitamina C.

Immagino di sì, perché lì c'era tutto il grande edificio del confezionamento e immagino si sentisse questo profumo di arancia".

21 novembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us