Piante: sono la cura per 4 miliardi di persone
Secondo gli ultimi dati dell'Organizzazione mondiale della sanità, nel mondo 4 miliardi di persone  si curano con medicinali fitoterapici che si ottengono dalle piante.  
Un test di "trasmissione" dell'Alzheimer
Per la prima volta è stata dimostrata la possibilità di far sviluppare la malattia "seminando" nel cervello di topi le proteine anomale ottenute da materiale biologico contaminato.
DNA: conoscerlo ci influenza più del previsto
Basta pensare di essere geneticamente predisposti a sviluppare un dato tratto fisico per cambiare il modo in cui si risponde a una dieta o all'esercizio fisico: una inaspettata forma di effetto placebo.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Il ritorno (annunciato) del morbillo
Le campagne di disinformazione sui vaccini iniziano a mietere i primi frutti: la malattia sta riconquistando terreno in aree geografiche da cui era quasi sparita (come l'Europa).
Negli USA: editing genetico sugli spermatozoi
Negli Usa si tenterà di modificarne il DNA con la CRISPR per disabilitare un gene connesso a un rischio elevato di Alzheimer, senza però coinvolgere (questa volta) embrioni.
Nata da un utero trapiantato da donatrice morta
In Brasile una donna che aveva ricevuto l'organo riproduttivo da una paziente morta per un evento neurologico ha portato a termine senza problemi la gravidanza, e dato alla luce una bambina.
Zanzare della malaria: il gene-drive alla sbarra
È possibile rendere sterili le zanzare portatrici della malaria ed estinguerle in poco tempo, ma c'è un problema: le conseguenze del rilascio di insetti geneticamente modificati in natura non sono note.
CRISPR sugli embrioni: nuovi dettagli sul test
Mentre i dubbi sul fatto che il test sia davvero avvenuto si dissipano, emergono nuove, poco rassicuranti informazioni sugli esiti della manipolazione sul genoma delle bambine.
Alzheimer: i geni dei neuroni si rimescolano
Lo stesso meccanismo sfruttato dal virus dell'HIV per infettare le cellule potrebbe indicare nuove strategie terapeutiche per l'Alzheimer.