Salute

Fondamentale il dialogo tra il personale scolastico, i ragazzi e le famiglie

Ma ci sono già eccezioni per fasce d'età e per chi deve sostenere esami

Roma, 20 apr. (AdnKronos Salute) - Troppo stressati, stanchi e spesso disidratati, con il risultato che la prestazione scolastica potrebbe risentirne. E' il rischio che corrono - secondo le Associations of School and College Leaders (Ascl) inglese che rappresentano oltre 18 mila dirigenti scolastici - gli studenti musulmani durante il Ramadam, il mese del calendario islamico in cui i fedeli si astengono dal mangiare e bere dall'alba al tramonto. Secondo l'Ascl - riporta il 'Telegraph' - gli insegnanti dovrebbero avvertire i ragazzi che se emergono alcuni sintomi di stanchezza o stress, dovrebbero interrompere o essere esentati dal digiuno, come del resto prevede anche la religione islamica.

Spesso il Ramadan coincide con il periodo più intenso di studio dell'anno scolastico britannico e con le verifiche, per questo motivo l'Ascl avverte sui possibili rischi per la performance legati al digiuno. Quest'anno il mese di preghiera cade tra il 6 giugno e il 5 luglio. Secondo l'Ascl l'astenzione dai pasti e il rimanere alzati fino a tardi sono comportamenti che possono influenzare la memoria, l'attenzione e la concentrazione. Secondo uno studio olandese - citato dagli esperti - gli studenti che seguono il Ramadan hanno avuto uno svantaggio nelle loro performance sui libri.

Alcuni studiosi della materia sostengono che i ragazzi che devono sostenere esami scolastici posso essere esentati dal digiuno, mentre è unanime il parere che possono non saltare i pasti e bere: chi è malato o in assistenza medica a lungo termine, chi sta facendo lunghi viaggi, le donne che hanno il ciclo, chi ha un disturbo mentale, le persone molto anziane e fragili e infine le donne in gravidanza o in allattamento.

Gli esperti dell'Associations of School and College Leaders sottolineano nel documento 'Ramadan and Exams, 2016: information for schools and colleges' come sia fondamentale il dialogo tra il personale scolastico, i ragazzi e le famiglie. Sopratutto per permettere ad ogni studente di decidere in base alle esigenze personali, all'età e alle difficoltà che ognuno può incontrare.

Comunque - conclude l'associazione - per quanto riguarda le scuole primarie: nessun bambino che non è ancora entrato nell'età della pubertà può essere obbligato a digiunare. E sarebbe consigliabile seguire il Ramadan sotto la supervisione di familiari e dopo l'orario scolastico. Mentre per le scuole secondarie è consigliato un approccio sensibile sul tema del digiuno, con un confronto con i ragazzi su come gestirlo al meglio e sugli effetti controproducenti che possono verificarsi, ad esempio nelle giovani che hanno il ciclo mestruale.

20 aprile 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us