Salute

Salute: andare a letto presto scaccia pensieri negativi, lo studio

Roma, 11 dic. (AdnKronos Salute) - Bisogna andare a letto presto per essere felici. E' la tesi dei ricercatori della Binghamton University, negli Usa, secondo cui dormire poco, ma soprattutto coricarsi a tarda notte lascia molto più spazio, e tempo, ai pensieri negativi, più frequenti nelle persone che non hanno un sonno regolare. Lo studio è pubblicato sulla rivista 'Cognitive Therapy and Research'.

La ricetta per la felicità, dunque, è semplice. Precedenti ricerche avevano già evidenziato il legame fra i disturbi del sonno e la tendenza a fare pensieri negativi ripetuti di continuo, come un circolo vizioso caratterizzato da preoccupazione per il futuro e ossessiva analisi del passato, ansia, depressione e stress, e da cui si ha la sensazione di non riuscire a liberarsi. Jacob Nota e Meredith Coles, gli autori di questo nuovo studio, hanno indagato se questo circolo vizioso negativo è legato non solo a problemi del sonno, ma anche all'orario in cui si va a letto, coinvolgendo 100 giovani adulti in una serie di prove.

Ovviamente, è stato analizzato il rapporto degli studenti con il sonno e in particolare se si trattava di tipi notturni o mattinieri. Ebbene, quelli che si mettono abitualmente tardi sotto le coperte sono anche quelli che vedono più nero. E sono preda di pensieri negativi anche se hanno l'abitudine di svegliarsi presto al mattino. "Fare in modo di addormentarsi all'ora giusta può essere un intervento economico, e facile da diffondere, per le persone a rischio depressione", sottolinea Nota.

11 dicembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us