Focus

uomo primitivo

SELEZIONA:
Un nuovo studio sugli Hobbit
L'Homo floresiensis, detto Hobbit, discende forse dall'Homo erectus (Giava) e si è "ridotto" dopo aver colonizzato l'isola di Flores.
L'uomo inquinava 300mila anni fa
L'analisi condotta sulla placca dentale di alcuni antichi ominidi rivela che i nostri antenati respiravano i fumi nocivi provenienti dai focolari usati per cucinare.
Quando abbiamo imparato a controllare il fuoco?
Risale a circa un milione di anni fa la scoperta del fuoco. L'uomo però ha imparato
a controllarlo molto più tardi.
Il funerale dei Neanderthal
Altro che primitivi! I nostri antichi cugini seppellivano i morti e aiutavano gli anziani. La conferma da una recente ricerca.
Scoperta una nuova misteriosa specie di ominidi
I resti scoperti nelle grotta dei cervi rossi hanno un mix di tratti antichi e moderni. Per alcuni ricercatori si tratta di una nuova specie umana che ha convissuto con la nostra. Per altri studiosi invece...
La grande storia della diversità umana
Nuove scoperte sollevano dubbi sulla nostra specie come “perfetta” e incontaminata, una specie di percorso senza ostacoli che va da Adamo ed Eva ai grattacieli e a Internet. La genetica conferma invece che siamo quasi un patchwork di geni provenienti da “uomini” diversi, che si sono incontrati in posti e in momenti differenti.
Gli ultimi uomini di Neanderthal
Si è sempre pensato che l’uomo di Neanderthal si fosse estinto con l’arrivo in Europa dei Sapiens. Ora, alcuni oggetti trovati a Gibilterra rivelano che i due gruppi hanno convissuto per millenni.
Gli hobbit preistorici
Scoperto un lontano - e molto basso - cugino dell'uomo, vissuto 18 mila anni fa. È una nuova specie del genere homo.
Gli uomini di Neanderthal già adulti a 15 anni
Studiando i denti dei cugini dei nostri antenati si è scoperto che a 15 anni erano già formati completamente e pronti alla vita adulta.
Il primo europeo
Una mandibola misteriosa, tratti di uomini primitivi. Siamo cugini dei Neanderthal?
Cugini dalle agili mani
Gli uomini di Neanderthal non erano bruti senza destrezza. Lo dimostra una simulazione delle loro dita.
I primi uomini? Non erano cervelloni
Un teschio ritrovato in Georgia getta nuove luci sull'intelligenza dei nostri antenati. E sulla loro migrazione dall'Africa.
    1