twitter

SELEZIONA:
I cialtroni digitali? Anzianotti e conservatori
Due studi indipendenti tracciano il profilo tipico di chi diffonde online bufale e fake news a sfondo politico.
Meno bufale sui social
Tecnologia e verifiche manuali hanno dimezzato la diffusione delle fake news su Facebook e Twitter, ma la disinformazione si può solo contenere, non eliminare.
Il seme della discordia sui vaccini
Gli stessi account (di umani e non) che dalla Russia interferirono con le elezioni americane hanno fomentato discussioni divisive in tema di immunizzazione: lo studio, e una riflessione.
I big della Rete contro il terrorismo
La propaganda online delle organizzazioni terroristiche è da tempo nel mirino degli operatori del settore. Eccome come Facebook, Google & co. combattono questa guerra.
Internet alimenta bufale e complottismi?
La diffusione di teorie infondate e cospirazioniste è da attribuire alla Rete? Non nel modo in cui pensiamo: se le fake news esistono da millenni, il web contribuisce però a polarizzare le opinioni.
Su Twitter le fake news viaggiano col turbo
Rispetto alle informazioni verificate, sono sei volte più veloci nel raggiungere i follower, arrivano a più persone e suscitano le reazioni più immediate: funziona soprattutto con le "bufale" politiche.
Guardiano della galassia cercasi
Cerchi lavoro (e sei americano)? Puoi candidarti a Ufficiale per la Protezione Planetaria.
Fact checking: guerra alle bufale sul web
Le bufale diffuse per ricavarne un vantaggio non sono una scoperta recente. Ma grazie alla tecnologia e al lavoro paziente di giornalisti, esperti e appassionati possono essere smascherate.
La matematica delle bufale online
Un team di ricercatori di Lucca ha messo a punto un modello matematico che descrive la diffusione online delle notizie false.
Spegnere Internet per non far copiare agli esami
Il governo iracheno decide di bloccare l'accesso a Internet in tutto il paese durante gli esami di fine anno. Si tornerà a copiare con i sistemi di una volta?
Internet nella vita reale
Chiacchiere "social" e condivisione in una realtà lontana dalla Rete, ma molto comunicativa: il progetto dello street artist Biancoshock a Civitacampomarano (Molise).
Hai bevuto troppo? Twitter se ne accorge
Alcol e smartphone non vanno d'accordo: un software ha imparato a distinguere i 140 caratteri postati da chi ha alzato il gomito.
Le prime volte di internet
Quali sono stati il primo libro venduto su Amazon e il primo oggetto messo all'asta su eBay? E la prima foto pubblicata sul web e il primo brano musicale scaricato dalla rete?
La camera spaziale dell'astronauta Scott Kelly
È piccola, ha un sacco a pelo legato alla parete ed è piena di dispositivi tecnologici, per sentire un po' meno la nostalgia di casa.
L'app che cancella i post imbarazzanti su Facebook
Utile se è necessario ripulire la propria reputazione online.
L'arcobaleno quadruplo: vero o falso?
Una foto su Twitter che mostra 4 arcobaleni nello stesso momento è diventata virale. È possibile un fenomeno del genere?