Focus

tsunami

SELEZIONA:
In Giappone una nuova rete di allerta tsunami
Un insieme di sensori sul fondo del mare dà l'allarme entro 7 minuti dal sisma, anticipando l'evacuazione: nel marzo 2011 avrebbe consentito di salvare migliaia di persone.
La Terra può aprirsi, come nei film
Il fenomeno della faglia inversa scatena terremoti che possono aprire e chiudere immense voragini sulla Terra.
Che cosa fare in caso di terremoto
La guida della Protezione Civile con i consigli da seguire, prima, durante e dopo una scossa sismica.
Le onde esagerate del fiume Qiantang
Un fenomeno che si celebra ogni autunno da secoli, nella baia cinese di Hangzhou: le maree creano un fronte d'onda vertiginoso che risale la corrente e si infrange contro gli argini.
Mega tsunami: la catastrofe corre (solo sul web)
Onde alte 50 metri a 1.000 km/h: la catastrofe annunciata da un giornale inglese è il tipico esempio di bufala di cui si nutre Internet.
I mega tsunami marziani
Scoperte le prove geologiche di tsunami marziani con onde alte anche 120 metri. 
Le foreste contaminate di Fukushima
Radiazioni e crescita irregolare in flora e fauna attorno alla centrale: la denuncia in un rapporto di Greenpeace, che fa il punto anche sui tentativi di decontaminazione.
I misteriosi abitanti del Sulawesi
La scoperta di antichi utensili in pietra riapre il dibattito sull'origine dell'Homo floresiensis, lo "hobbit" in carne e ossa che popolò le isole dell'Indonesia.
11 Natali da dimenticare
Catastrofi naturali, attentati e altri fatti di sangue che hanno afflitto le festività più amate.
Le cause del terremoto cileno e dello tsunami
Un sisma di magnitudo 8.3 ha colpito il Cile centrale. Violento anche lo tsunami che ne è conseguito. L’efficiente sistema d’allarme ha impedito che ci fossero vittime.
Che effetti avrebbe uno tsunami nel Mediterraneo?
Un ricercatore greco dell'Università di Bologna ha studiato le conseguenze di un maremoto nell'area orientale del "Mare nostrum". Ecco le aree più a rischio.
Un robot scorpione nel reattore di Fukushima
Verificherà le condizioni interne del reattore che andò distrutto durante lo tsunami del 2011. Un primo tentativo con un robot-serpente fallì senza offrire risultati interessanti.
I detriti dello tsunami giapponese
18 mesi dopo lo spaventoso tsunami del 2011 in Giappone i primi detriti arrivano alle Hawaii.
Giappone: tsunami e terremoto del 2011 favoriti da un'argilla scivolosissima
La presenza di un insolito lubrificante naturale nella faglia di subduzione all'origine del sisma ne avrebbe amplificato la violenza.
    1 2 3 4 5