Focus

tatto

SELEZIONA:
Insegniamo ai robot a percepire il dolore
Un sistema nervoso che permetta alle macchine di avvertire gli stimoli pericolosi e ritrarsi di conseguenza, come fa l'uomo: la proposta di due ricercatori tedeschi.
La pelle sensibile del robot
I sensori tattili che forniscono ai robot la capacità di riconoscere gli oggetti da afferrare e di moderare di conseguenza la presa.
Solletico, i neonati lo avvertono in modo diverso
Nei primi mesi gli stimoli tattili non vengono collegati al mondo esterno e alla fonte che li ha prodotti: la conquista del tatto è poi completata con quella della vista.
Incapaci di sentire dolore
Identificato uno dei geni da cui dipende la capacità di avvertire dolore, essenziale per stare alla larga dalle situazioni pericolose.
Incrocia le dita per ridurre il dolore
Invertire la posizione di medio e indice (o anulare) disorienta il cervello e attenua alcuni specifici stimoli dolorosi: i curiosi risultati di una ricerca britannica.
Il freddo, come lo sbadiglio, è contagioso
Vedere altre persone al freddo può far (leggermente) calare la nostra temperatura corporea: il risultato di un singolare esperimento britannico.
Come gli smartphone modificano il cervello
Trafficare con il touchscreen diverse ore al giorno altera il modo in cui dita e cervello comunicano, potenziando la sensibilità tattile nei polpastrelli.
Perché grattarsi fa venire ancora più prurito?
La colpa sarebbe della serotonina, l'ormone del benessere che il cervello rilascia in risposta al dolore procurato dallo strofinamento delle unghie sulla pelle.
Pelle d'oca, arriva un sensore per misurarla
Un nuovo polimero flessibile promette di individuare e quantificare la comparsa dei brividi sulla pelle: mentire sulle nostre emozioni sarà sempre più difficile.
Il dolore più acuto? Sulla fronte e sulla punta delle dita
Le aree che sanno distinguere meglio la localizzazione degli stimoli dolorosi sono due zone periferiche del nostro corpo: segno che recettori tattili e al dolore lavorano in modo distinto.
Che cosa è la sensibilità epicritica?
È la sensibilità tattile fine, quella che ci permette di apprezzare forma, caratteristiche e consistenza degli oggetti.
Non toccate quella pianta!
Indifese? Niente affatto: le piante non sono bersagli immobili su cui si avventano erbivori e parassiti, ma ben munite fortezze contro cui si infrangono gli insetti che le toccano.
L'illusione della mano che scompare
In questo video la mano del soggetto sembra scomparire, prima alla vista e quindi al tatto: ma è solo uno scherzo della mente.
Che cos’è la pelle d’oca?
Una reazione automatica al freddo fa contrarre i muscoli erettori della peluria e restringere i vasi sanguigni per conservare il calore.
CyberHand, la mano bionica
Focus.it nei laboratori di Pisa per scoprire come funziona CyberHand, la mano robotica che restituisce sensazioni tattili agli amputati, insieme a chi l'ha sviluppata e a chi l'ha impiantata.
Quali sono gli effetti della deprivazione sensoriale?
È il non plus ultra del relax, uno stato psicofisico paragonabile a quello raggiunto dai monaci buddisti durante la meditazione.
    1 2 3