Speciale Homo naledi

La scoperta di 15 scheletri (sono tantissimi) di un nuovo ominide finora sconosciuto accende il dibattito tra i paleontologi. Ecco a voi l'Homo naledi: era alto 1 metro e mezzo, pesava 45 kg e aveva tratti moderni con caratteristiche più primitive.

L'Homo naledi più recente del previsto
I suoi scopritori hanno finalmente stabilito la datazione dei fossili: dai 300 mila ai 200 mila anni fa. Un dettaglio non da poco: la specie potrebbe essere persino entrata in contatto con i sapiens.
Ominidi contro Ominini
Perchè negli ultimi anni la letteratura scientifica non parla più di ominidi ma di ominini? Qual è la differenza? E noi, che cosa siamo?
Homo naledi: le domande ancora aperte
La scoperta della nuova specie del genere Homo pone ai paleontologi molte più domande delle risposte che potrebbe offrire. Vediamo quali sono alcune di esse e i dubbi che solleva.
Scoperto l'Homo naledi, una nuova specie umana
Con caratteristiche ancora scimmiesche e parti molto simili al sapiens, una nuova specie di Homo è venuta alla luce in una caverna del Sud Africa. Potrebbe avere 3 milioni di anni.
I fossili più importanti della storia dell'uomo
Cronistoria delle scoperte archeologiche fondamentali che hanno permesso di ricostruire le tappe dell'evoluzione umana.
La timeline dell'evoluzione dell'uomo
Breve storia del genere Homo.
In Sudafrica il più antico antenato dell'uomo?
Lucy, la più famosa tra gli ominidi di qualche milione di anni fa, potrebbe avere avuto un cugino: forse abbiamo una nuova specie tra i nostri antenati.