sistema solare

SELEZIONA:
Voyager 2: ecco quando è uscita dal Sistema solare
Gli strumenti a bordo della Voyager 2 hanno consentito agli scienziati di registrare il momento in cui ha attraversato il confine del Sistema solare, inviato dati utili e aperto qualche interrogativo.
Che cosa sappiamo della cometa Borisov
Cometa Borisov (C/2019Q4): telescopi terrestri e spaziali studiano la cometa e iniziano ad emergere i primi risultati sulle peculiarità della seconda turista interstellare dopo Oumuamua.
La talpa di Marte è di nuovo fuori gioco
L'entusiasmo per avere risolto un problema serio, che aveva bloccato il perforatore della sonda InSight, è durato poco.
Le due Voyager e i raggi cosmici
Le informazioni inviate a Terra dalle due sonde Voyager riscrivono ciò che pensavamo di sapere dei raggi cosmici e delle interazioni tra l'eliosfera e lo Spazio interstellare.
Con 82 lune Saturno batte il record di Giove
Con 20 nuove lune scoperte attorno a Saturno, il pianeta passa in testa per numero di satelliti nel Sistema Solare: ora bisogna battezzarle...
Chi ha vinto il Nobel per la Fisica 2019
James Peebles, Michel Mayor e Didier Queloz, premiati "per aver contribuito all'attuale comprensione dell'evoluzione del cosmo, e del posto che la Terra occupa nell'Universo".
Cambio d'orbita per evitare la morte di Juno
Juno è la sonda della NASA che sta studiando Giove: se non si fosse effettuata con successo una complessa manovra per cambiare la sua orbita, la missione sarebbe finita il prossimo 3 novembre.
Una teleferica Luna-Terra: in teoria si può fare
Se l'ascensore spaziale rimane ancora fuori portata, una sua variazione sul tema potrebbe essere già realizzabile con tecnologie e materiali attuali: collegherebbe la Luna all'orbita geostazionaria.
Collassi e rimbalzi sulla cometa
Grazie alle immagini della sonda Rosetta possiamo vedere come è cambiata la superficie della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko mentre passava vicino al Sole.
Un test di difesa planetaria
I dati che arrivano da Ryugu aiuteranno la missione DART, che dovrà deviare uno degli asteroidi Didymos, che periodicamente si avvicinano alla Terra.
Venere: nuove ipotesi e nuovi misteri
C'è un'idea per spiegare l'incredibile velocità dell'atmosfera di Venere, e si rafforza l'ipotesi che potesse esserci acqua liquida in superficie fino a poche centinaia di milioni di anni fa.
Hayabusa 2: false prospettive da Ryugu
La sonda giapponese Hayabusa 2 rilascia piccole sfere lucenti verso l'asteroide Ryugu: faranno da target segnaposto per la discesa del prossimo rover.
C/2019 Q4: un secondo visitatore interstellare?
Una cometa dall'orbita inusuale potrebbe provenire dall'esterno del Sistema Solare. Diversamente da Oumuamua, può essere all'inizio di un viaggio nel nostro vicinato spaziale.
Le bussole di Greenwich sul vero Nord
Per la prima volta in 360 anni, nella città inglese nord geografico e magnetico coincidono: una circostanza rara, dovuta alla nuova mappa geomagnetica terrestre.
Una sostanza "simile a gel" sulla Luna
Il rover lunare cinese Yutu-2 avrebbe individuato un materiale diverso dalla regolite in un cratere di impatto. Di gelatinoso potrebbe avere soltanto l'aspetto: forse si tratta di vetro fuso creato dallo scontro con un meteorite, ormai indurito.
Ryugu, una fragile pila di macerie
Stando ai risultati del piccolo robot sceso sulla superficie dell’asteroide Ryugu dopo essersi staccato dalla sonda Hayabusa-2 l’asteroide Ryugu ha una densità di poco superiore a quella dell’acqua. E attenti se un simile oggetto dovesse raggiungere la Terra