Proteina beta amiloide

SELEZIONA:
alzheimer-ricerca
Alzheimer, un altro fallimento farmacologico
È successo di nuovo: due promettenti trial sull'uomo di una molecola che prende di mira le placche amiloidi sono stati interrotti: stiamo prendendo di mira il bersaglio giusto?
cellule-cerebrali-alzheimer
Le pulizie cellulari "inceppate" dell'Alzheimer
Un processo che rimuove i mitocondri difettosi dalle cellule cerebrali sembra compromesso nei modelli umani e animali di questa forma di demenza. Ripristinarlo riduce i sintomi e le placche neurotossiche.
alzheimer-sintomi-test
Un esame del sangue per "predire" l'Alzheimer?
Al momento non esiste, ma si prova a muoversi in questa direzione. Le tracce della morte neurale potrebbero essere in circolazione già 16 prima dei caratteristici sintomi cognitivi.
alzheimer_risonanza
Un test di "trasmissione" dell'Alzheimer
Per la prima volta è stata dimostrata la possibilità di far sviluppare la malattia "seminando" nel cervello di topi le proteine anomale ottenute da materiale biologico contaminato.
neuroni-herpes
Herpes e Alzheimer collegati? L'idea si consolida
Nuovi studi sul tema tornano a suggerire che possa esserci una correlazione tra la più comune forma di demenza e l'infezione virale. Se fosse vero, si aprirebbero nuove vie di prevenzione.
alzheimer_shutterstock-713571544
Alzheimer: il circolo vizioso della beta-amiloide
Quando gli accumuli della proteina distruggono le sinapsi, i neuroni producono nuove quantità di questa sostanza, e la strage si perpetua: ecco forse perché i trial di farmaci falliscono.
alzheimer-placche
Alzheimer: placche non conducono sempre a demenza
Gli accumuli di proteine neurotossiche tipici della malattia non conducono in tutti i pazienti a declino cognitivo. Uno studio sui punti di contatto tra neuroni (sinapsi) ha forse trovato indizi sul perché.
bere-con-moderazione
Alcol e demenze: né troppo, né troppo poco
Negli adulti di mezza età il consumo eccessivo di alcol ma anche l'astinenza completa comportano un aumentato rischio di declino cognitivo all'inizio della vecchiaia. La conferma e un'ipotesi di causa.
shutterstock_369747449
Poco alcol può aiutare a ripulire il cervello
Consumato in moderate quantità aiuterebbe il funzionamento del sistema glinfatico, il meccanismo che drena le tossine dalle cellule neurali. Se si esagera, però, è un potente infiammatorio.
shutterstock_411426058
Anche gli scimpanzé si ammalano di Alzheimer
Placche e grovigli caratteristici della malattia sono stati osservati, per la prima volta insieme, nel cervello di esemplari anziani. Non è chiaro se i primati sperimentino anche il declino cognitivo.