nanotecnologie

SELEZIONA:
Il nuovo materiale più nero del mondo
Un prodotto in nanotubi di carbonio ha soffiato il primato per la maggiore quantità di luce assorbita: è capace di rendere invisibile un diamante e potrebbe servire a migliorare fotocamere e telescopi.
Grafene: cos'è e come cambierà il futuro
Il grafene è un materiale a 2D: un foglio di carbonio dello spessore di un atomo. La sua scoperta è valsa il premio Nobel 2010 e il suo impiego sta invadendo tutti i campi della tecnologia.
Ascensori spaziali: il test di un prototipo
È una versione in miniatura della tecnologia sognata da oltre un secolo (ma senza ancoraggi terrestri): comprende due "cubi", un cavo e una mini-cabina motorizzata.
La nano-pompa che si nutre di agenti nervini
Enzimi racchiusi in idrogel consumano i composti tossici ed emettono sostanze contro l'avvelenamento. In futuro potrebbero essere incorporati nelle divise militari.
Grafene da inghiottire e da indossare
È stato forse risolto il problema della biocompatibilità del grafene, e questo probabilmente apre la strada alle sue applicazioni biomedicali. Nel frattempo, il grafene fa moda.
La pelle artificiale si fa con la ragnatela
Un nuovo mix di proteine incoraggia la crescita di cellule dell'epidermide e fa da potente antisettico. La base: tela di ragno e bozzoli di bachi da seta.
La casa più piccola al mondo
Una casa con le dimensioni dell'ordine di un capello. È stata costruita in Francia per dimostrare le potenzialità di una nuova tecnologia. Scopriamo le possibili applicazioni future.
Circuiti elettronici da mangiare
La recente invenzione di un gruppo di scienziati italiani permetterà lo sviluppo di microcircuiti commestibili. Permetteranno di realizzare farmaci intelligenti, di mettere a punti dispositivi diagnostici ingeribili e di tracciare degli alimenti.
La pelle con il monitor
Un team di ricercatori giapponesi ha realizzato un display indossabile estremamente flessibile e sottile per la visualizzazione del battito cardiaco e di altri parametri clinici.
 
Superbatteri, biotecnologie e antibiotici
Nanoparticelle progettate per essere attivate dalla luce indeboliscono i superbatteri e danno nuova vita a vecchi antibiotici.
Il materiale che dimentica, come il cervello
Il nuovo composto sintetico si adatta e fa spazio a nuove istruzioni in modo analogo al nostro organo pensante. È l'equivalente elettronico della (fondamentale) capacità di dimenticare.
Vaccini, una sola iniezione che consegna più dosi
Un nuovo metodo di stampa 3D permette di realizzare micro-contenitori che si dissolvano secondo tempistiche programmate: dal MIT la scoperta che ridurrà la necessità dei "richiami".
Il cotone è fluorescente, ma non è stato tinto
È stato ottenuto in laboratorio con un procedimento nanotecnologico: potremo avere fibre che nascono con il colore già incorporato?
Le nano gru molecolari, a base di DNA
I robot in miniatura sollevano particelle con arti prensili e, procedendo su una guida, le consegnano nel punto desiderato. Piccoli ma precisi: l'80% dei trasporti va a buon fine.
La fotosintesi dei batteri cyborg
Grazie a una corazza di semiconduttori, sfruttano acqua, luce e CO2 per produrre energia pulita, in un modo quattro volte più efficiente rispetto ai comuni pannelli solari.
Il nero più nero in bomboletta spray
Il super nero al 100% è diventato un "colore" da spruzzare.
    1 2 3 4 5 6 7 8 9