nanomateriali

SELEZIONA:
Grafene: cos'è e come cambierà il futuro
Il grafene è un materiale a 2D: un foglio di carbonio dello spessore di un atomo. La sua scoperta è valsa il premio Nobel 2010 e il suo impiego sta invadendo tutti i campi della tecnologia.
La nano-pompa che si nutre di agenti nervini
Enzimi racchiusi in idrogel consumano i composti tossici ed emettono sostanze contro l'avvelenamento. In futuro potrebbero essere incorporati nelle divise militari.
Grafene da inghiottire e da indossare
È stato forse risolto il problema della biocompatibilità del grafene, e questo probabilmente apre la strada alle sue applicazioni biomedicali. Nel frattempo, il grafene fa moda.
La casa più piccola al mondo
Una casa con le dimensioni dell'ordine di un capello. È stata costruita in Francia per dimostrare le potenzialità di una nuova tecnologia. Scopriamo le possibili applicazioni future.
Il materiale che dimentica, come il cervello
Il nuovo composto sintetico si adatta e fa spazio a nuove istruzioni in modo analogo al nostro organo pensante. È l'equivalente elettronico della (fondamentale) capacità di dimenticare.
Le nano gru molecolari, a base di DNA
I robot in miniatura sollevano particelle con arti prensili e, procedendo su una guida, le consegnano nel punto desiderato. Piccoli ma precisi: l'80% dei trasporti va a buon fine.
Il nero più nero in bomboletta spray
Il super nero al 100% è diventato un "colore" da spruzzare.
Il setaccio al grafene desalinizza l'acqua di mare
Una nuova ricerca dimostra la possibilità di regolare i pori nelle maglie delle membrane che filtrano i sali,  e di produrne facilmente su scala industriale.
L'acciaio da costruzione ispirato alle ossa umane
Le nuove frontiere della metallurgia guardano alle proprietà del nostro scheletro: leggero ma allo stesso tempo resistente a fratture e sollecitazioni.
Smartphone a prova di martellate
Un nano liquido da spalmare sullo schermo dello smartphone lo rende duro quasi come il diamante. E praticamente indistruttibile. 
La nano carta che si stampa con la luce
Un nanomateriale riciclabile di nuova generazione permette di stampare utilizzando raggi UV al posto dell'inchiostro. E l'ambiente ringrazia.
La spugna più resistente dell'acciaio
Nella configurazione porosa e tridimensionale, il grafene guadagna in resistenza, rimanendo tra i più leggeri e meno densi conosciuti.
Il grafene trasforma in sensore la pasta magica
Il materiale nanometrico, mischiato al "Silly Putty" (la pasta allungabile per bambini), dà origine a un dispositivo sensibile alle pulsazioni cardiache, e persino alla camminata di un ragno.
Batterie eterne per smartphone?
Una batteria per smartphone che si ricarichi in pochi secondi e duri fino a una settimana: è lo scenario aperto da una nuova classe di supercondensatori.
Il tessuto plastico che rinfresca la pelle
Ideato dall'Università di Stanford, si comporta come un mini condizionatore indossabile. Per abbassare la temperatura, senza bisogno di spogliarsi.
Addio all'ascensore per lo Spazio
Una ricerca ha dimostrato che è ancora molto prematura l'idea di un elevatore spaziale sorretto e guidato da un cavo di nanotubi di carbonio.