memoria

SELEZIONA:
Apprendimento e memoria: il ruolo della meraviglia
Perché ricordiamo alcuni avvenimenti e altri no? Quale filtro agisce alla base della memoria? Ecco come entrano in gioco lo stupore e la dopamina.
Déjà vu, una nuova teoria sulla loro origine
La sensazione di familiarità rispetto a un'esperienza potrebbe derivare da un'operazione di "verifica" che il cervello compie sui ricordi acquisiti.
Che giorno è oggi?
Problemi a ricordare il giorno esatto? Siete in buona compagnia: svelata la ragione scientifica di questa défaillance, tipica di metà settimana.
Perché dimentichiamo la nostra prima infanzia?
Il blackout della memoria sui primi anni di vita è ancora un mistero. Ma la neuropsicologia indaga.
Anche i rettili sognano, quando dormono?
Non è una domanda banale, perché aiuta a risalire alle origini evolutive della fase REM e del sonno a onde lente, entrambi cruciali per il consolidamento dei ricordi.
Dimentichi quello che stavi per dire? Ecco perché
Qualcuno vi ha interrotto e ora non ricordate più che cosa stavate per dire (o fare)? Uno studio spiega l'origine di questo meccanismo, che ha origini molto antiche.
Che cosa causa i déjà vu?
Le varie teorie sull'origine di una sensazione per molti familiare, ma ancora difficile da interpretare.
Memoria umana 10 volte più "capiente" del previsto
Le sinapsi sarebbero molto più variegate di quanto ipotizzato finora: uno studio suggerisce che le nostre capacità mnemoniche siano superiori di un fattore di 10.
Le bugie più clamorose sul cervello
Davvero è così grigio? E sotto pressione, lavora meglio? I 12 falsi miti più duri a morire sul nostro organo pensante, spiegati e demoliti uno per uno.
Ricordi persi e ritrovati
In un esperimento, topi affetti dal morbo di Alzheimer hanno riacquistato la memoria: l'amnesia tipica della malattia sarebbe legata non alla formazione dei ricordi ma solo al loro recupero.
Un altro pesticida nemico delle api
Oltre ai famigerati neonicotinoidi, si è scoperto molti pesticidi alterano il comportamento degli insetti anche a dosi molto basse.
Il chip in 5D che archivia milioni di dati
Una nuova tipologia di dischi di archiviazione sottilissimi, in vetro di silice, permette di conservare fino a 180 milioni di libri per l’eternità. Anche quando il termometro indica 1000° C.
Il falso mito degli stili di apprendimento
Non è vero che ogni studente necessita di uno specifico canale sensoriale per imparare: viaggio alle radici di un diffuso luogo comune su cervello, memoria e insegnamento.
È lui o gli somiglia? Il cervello lo scopre così
Quello è il volto di un vostro vecchio amico, o solo uno che lo ricorda? Uno studio chiarisce come avviene questo processo di riconoscimento nel cervello.
Non te lo ricordi? Dormi!
Una buona dormita aiuta a ricordare ciò che si sa di sapere, e durante il sonno il cervello rivive gli episodi importanti della giornata e li fissa in memoria.
Il dentista che fa perdere la memoria
Si può diventare amnesici per un'anestesia locale? Il caso controverso, e ancora senza spiegazioni, di un uomo rimasto incapace di apprendere dopo un intervento dentale.
    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11