Memoria

SELEZIONA:
alzheimer-esame
Cervello: cellule zombie e demenze
Rimuovere le cellule senescenti dal cervello dei topi previene l'accumulo di una proteina tossica caratteristica dell'Alzheimer e i danni cognitivi della malattia.
11-settembre-2001
Sicuri di ricordare cosa facevate l'11 settembre?
I ricordi legati a fatti emozionanti come il giorno dell'attacco alle Torri Gemelle a New York sono lucidi e nitidi, come se tutto fosse appena accaduto. Peccato che spesso siano falsi. 
shutterstock_772822984
L'esercizio fisico produce nuovi neuroni
Nei topi si può contrastare il declino cognitivo inducendo la produzione di nuove cellule nervose. Come? Con l'attività fisica: solo così si crea un ambiente favorevole alla crescita neurale.
corbis_42-21101123
Si sogna anche sotto anestesia generale
Ma si tratta di sogni disconnessi dall'esperienza e dalle interazioni con l'ambiente: più che a una perdita di coscienza, questo stato somiglia a un progressivo "scollamento" dal sé.
cellulare-memoria
Smartphone a lezione: il conto si paga agli esami
Dividere l'attenzione tra insegnante e device ha effetti sulla capacità di immagazzinare nozioni a lungo termine. E le conseguenze si estendono anche a chi non li usa direttamente.
drosofila-connessioni-neuroni
Il cervello del moscerino
Un eccezionale lavoro di mappatura 3D delle sinapsi della drosofila, il moscerino della frutta, promette di rivoluzionare gli studi di neurobiologia.
memoria-chiavetta
Il primo ricordo: falso, per 4 persone su 10
Per la scienza è impossibile ricordare qualcosa che preceda i primi due anni di vita: eppure, quasi il 40% degli adulti è convinto di avere memoria di alcuni episodi, persino nella culla. Uno studio spiega come si generano queste impressioni fittizie.
14861699958_33818597f0_z
I sogni banali essenziali per la memoria
L'attività onirica più utile al cervello per consolidare i ricordi potrebbe essere quella tipica delle fasi più profonde del sonno, che di solito svanisce senza lasciare traccia.
5418964298_f559aa973b_b
La paura va fronteggiata, se si vuole superarla
Uno studio su come vengono immagazzinati i ricordi paurosi nel cervello dei topi fornisce un convincente supporto a questa teoria.
shutterstock_114723334
Il cervello memorizza i posti dove il cibo è buono
Secondo gli scienziati il nostro cervello funziona come un GPS: memorizza i posti dove il cibo è migliore, per poterci ritornare. Forse per un retaggio ancestrale.
furseal
Sonno REM: le otarie possono farne a meno
Quando si trovano in mare aperto, dormono con i delfini: con metà cervello vigile. Per settimane saltano questa fase del sonno, che potrebbe dunque avere un ruolo diverso da quello ipotizzato per l'uomo.
ipa_hrkx9a_web
Fidarsi (dell'intuito) è bene. Ecco perché
L'esaltazione del pensiero analitico ha attribuito alle sensazioni "di pancia" la fama di reazioni primitive e inaffidabili: eppure sono anch'esse predizioni del cervello, spesso molto efficaci.
apionid
Il sonno favorisce la creatività: una nuova teoria
Le due fasi principali del sonno lavorano collaborano tra loro per aumentare le nostre capacità di risolevere problemi: una facilita la categorizzazione dei ricordi, l'altra la loro libera associazione.
shutterstock_511200955
Il trapianto di ricordi è possibile?
Alcune forme di memoria potrebbero lasciare traccia nelle molecole di RNA, e un esperimento su molluschi marini suggerisce che possono essere trapiantate.
lingue_imparare
Favoriti nell'imparare le lingue fino a 17-18 anni
La finestra di tempo in cui il cervello è più abile ad apprendere una lingua straniera si chiude con la maggiore età: più tardi di quanto pensassimo. Ma per eccellere occorre iniziare entro i 10 anni.
shutterstock_779935009
Dove finiscono i ricordi da bambini
Dai sei ai sette/otto anni la maggior parte dei ricordi degli anni precedenti viene persa: un preciso meccanismo di sviluppo del cervello spiega il perché.


12 cose

che (forse) non sai sulla


      birra