Memoria

SELEZIONA:
percezione-del-tempo_shutterstock_1097947538
Perché il tempo, invecchiando, vola
Con l'età, la diversa percezione dello scorrere del tempo dipenderebbe dal cervello, che diventa più lento nell'elaborare le immagini - La spiegazione di uno studio che ha fatto discutere.
cervello-floppy
Linguaggio: quanto spazio occupa, nella memoria?
I dati relativi al significato delle parole, alla loro occorrenza e al loro utilizzo richiedono uno spazio equivalente a 1,5 megabyte di dati: quanti ne teneva il floppy disk.
trasfusioni-sangue
Le trasfusioni di sangue giovane non curano!
Le infusioni di plasma giovane non combattono l'invecchiamento, non migliorano la memoria, non curano le malattie degenerative: la truffa di alcune start-up.
automobileposteggiomemoria
Come si fa a ricordare dov'è parcheggiata l'auto?
Dove abbiamo parcheggiato la nostra automobile? Ecco il meccanismo che scatta (quasi sempre...) nel nostro cervello per ricordacelo.  
cervello-memoria-rievocazione
Perché il cervello dimentica i dettagli
Quando si rievoca un ricordo, i particolari di una scena sono meno importanti del suo significato generico: due esperimenti chiariscono alcune dinamiche dei processi di apprendimento.
shutterstock_432573415
Come nascono i falsi ricordi?
La memoria non è un magazzino impermeabile ma un film in continuo rifacimento. E spesso esperienze che diamo per vissute non sono mai avvenute, o si sono consumate in modo diverso.
_dsc1075
I fantastici poteri della mente e della memoria
Abbiamo ammirato un artista formidabile, Vanni De Luca, e le sue capacità mnemoniche fuori dal comune (che - dice lui - tutti possono sviluppare). Con tecnica, metodo e tanto allenamento.
sansforgeticafont
Queste lettere facilitano la memorizzazione
Si chiama Sans Forgetica ed è un carattere pensato affinché i testi, scritti così, risultino più facili da ricordare. Funziona perché è... difficile da leggere.
ricordi-traumatici
Ricordi dolorosi: perché non li dimentichiamo?
Impressioni scolpite nella memoria, come se fosse successo ieri: dipendono dal modo in cui il cervello codifica quelle esperienze, e da come il corpo risponde al pericolo.
alzheimer-esame
Cervello: cellule zombie e demenze
Rimuovere le cellule senescenti dal cervello dei topi previene l'accumulo di una proteina tossica caratteristica dell'Alzheimer e i danni cognitivi della malattia.
11-settembre-2001
Sicuri di ricordare cosa facevate l'11 settembre?
I ricordi legati a fatti emozionanti come il giorno dell'attacco alle Torri Gemelle a New York sono lucidi e nitidi, come se tutto fosse appena accaduto. Peccato che spesso siano falsi. 
shutterstock_772822984
L'esercizio fisico produce nuovi neuroni
Nei topi si può contrastare il declino cognitivo inducendo la produzione di nuove cellule nervose. Come? Con l'attività fisica: solo così si crea un ambiente favorevole alla crescita neurale.
corbis_42-21101123
Si sogna anche sotto anestesia generale
Ma si tratta di sogni disconnessi dall'esperienza e dalle interazioni con l'ambiente: più che a una perdita di coscienza, questo stato somiglia a un progressivo "scollamento" dal sé.
cellulare-memoria
Smartphone a lezione: il conto si paga agli esami
Dividere l'attenzione tra insegnante e device ha effetti sulla capacità di immagazzinare nozioni a lungo termine. E le conseguenze si estendono anche a chi non li usa direttamente.
drosofila-connessioni-neuroni
Il cervello del moscerino
Un eccezionale lavoro di mappatura 3D delle sinapsi della drosofila, il moscerino della frutta, promette di rivoluzionare gli studi di neurobiologia.
memoria-chiavetta
Il primo ricordo: falso, per 4 persone su 10
Per la scienza è impossibile ricordare qualcosa che preceda i primi due anni di vita: eppure, quasi il 40% degli adulti è convinto di avere memoria di alcuni episodi, persino nella culla. Uno studio spiega come si generano queste impressioni fittizie.