homo

SELEZIONA:
Le cure materne 3 milioni di anni fa
Le madri di Australopithecus africanus allattavano i piccoli molto a lungo, anche oltre un anno: un comportamento che potrebbe aver contribuito all'estinzione della specie.
Perché camminiamo su due gambe?
Uno studio ipotizza che un lontano evento di supernova, 2,6 milioni di anni fa, ci costrinse ad assumere la posizione eretta, ma i conti non tornano.
Il cucciolo vissuto prima di uomini e scimmie
A differenza di quanto avete letto quasi ovunque, il cranio fossile scoperto in Kenya non è di un nostro diretto antenato, ma forse chiarisce alcuni particolari della nostra evoluzione.
Un nuovo fossile dei misteriosi denisoviani
Il dente di una bimba di 12 anni svela alcuni particolari dei nostri orscuri cugini siberiani.
Stuzzicadenti e cibi crudi per i primi europei
Una ricerca condotta su reperti dentari di ominidi spagnoli ha messo in evidenza che 1,2 milioni di anni fa si banchettava con cibi crudi, ma alla fine ci si puliva i denti con “piccole scaglie di legno”.
 
Le diete carnivore dei primi Homo
Per la prima volta si sono trovate tracce di proteine animali sugli strumenti utilizzati da ominidi che vissero 250.000 anni fa. Nei loro “piatti”, rinoceronti, cavalli, ma anche anatre.
I pranzetti "leggeri" del Paleolitico
Nell'età della pietra, la testa di un antenato dell'elefante rappresentava una prelibatezza dall'elevato valore nutrizionale, che valeva la fatica del trasporto.
La mascella dolce dell'Australopithecus sediba
I denti di questo ominide non erano adatti a cibi troppo duri: una caratteristica comune al genere Homo, che racconta il ruolo dell'alimentazione nell'evoluzione umana.
Homo naledi: le domande ancora aperte
La scoperta della nuova specie del genere Homo pone ai paleontologi molte più domande delle risposte che potrebbe offrire. Vediamo quali sono alcune di esse e i dubbi che solleva.
Scoperto l'Homo naledi, una nuova specie umana
Con caratteristiche ancora scimmiesche e parti molto simili al sapiens, una nuova specie di Homo è venuta alla luce in una caverna del Sud Africa. Potrebbe avere 3 milioni di anni.
I fossili più importanti della storia dell'uomo
Cronistoria delle scoperte archeologiche fondamentali che hanno permesso di ricostruire le tappe dell'evoluzione umana.
La timeline dell'evoluzione dell'uomo
Breve storia del genere Homo.
Gli utensili di pietra più antichi del mondo
Provengono dal Kenya e hanno 3,3 milioni di anni. Sono stati costruiti molto prima della comparsa del genere Homo, da ominidi dall'intelligenza finora insospettabile.
Perché l'uomo ha il mento?
Una nuova teoria sull'origine della protuberanza esclusiva del genere umano attribuisce il merito del mento alla selezione naturale, come effetto della maggiore facilità nel masticare.
Un piccolo passo per l'umanità: in Italia
Le "impronte del diavolo" si sono rivelate orme umane. Con un'età di più di 300.000 anni.