fumare

SELEZIONA:
Sigarette elettroniche e patologie polmonari
E-cig: secondo uno studio statunitense utilizzare sigarette elettroniche aumenterebbe il rischio di sviluppare patologie polmonari croniche.
Malattie da svapo, primi sospetti su una sostanza
Nei campioni analizzati dalle autorità sanitarie dello Stato di New York che indagano sulle infezioni respiratorie connesse alle e-cig ricorre spesso un emolliente a base di vitamina E.
Morto per la sigaretta elettronica?
Fa discutere il primo caso di decesso associato all'uso della sigaretta elettronica: che cosa sappiamo, per ora, e perché serve cautela.
Fumo: perché chi smette, spesso ci ricasca
Una variante genetica assai diffusa che predispone alla dipendenza da nicotina sembra anche responsabile dei comportamenti di "ricaduta" degli ex fumatori.
Fumo e alcol danneggiano le arterie dei teenager
Non occorre aspettare la mezza età per osservarne gli effetti sulla salute cardiovascolare. La combinazione drink-sigarette indurisce i vasi sanguigni già nei 17enni (ma si fa in tempo tornare indietro).
Sigarette: e se si riducesse ai minimi la nicotina
È la proposta della FDA americana ai principali produttori: tagliare i livelli della sostanza che "dà dipendenza" fino a un terzo di quelli attuali. Ma l'idea non è priva di rischi.
Metalli tossici negli aerosol delle e-cig?
Ci sono contaminanti che si sprigionano anche dalle e-cig?
"Svapare" può danneggiare il DNA
La nicotina delle sigarette elettroniche può essere potenziale causa di tumori e danni cardiovascolari. Sempre meglio che fumare, ma gli effetti a lungo termine delle e-cig sono ancora poco chiari.
I pericoli del fumo? Ci pensiamo domani
Le conseguenze negative delle sigarette sono collocate, da chi fuma, in un futuro distante di cui non serve preoccuparsi: un effetto che rende smettere ancora più difficile.
12 cose che succedono quando smetti di fumare
I primi benefici arrivano già dopo 20 minuti; quelli avvertibili, dopo 48 ore. 
Caffè e sigaretta: ecco perché vanno a braccetto
I più accaniti fumatori consumano anche più tazzine: una variante genetica potrebbe essere all'orgine del legame, e spiegherebbe parte delle difficoltà che incontra chi vuole smettere.
Un modo sadico per smettere di fumare
La terapia dell'estinzione promette di ridurre la dipendenza da nicotina esponendo i fumatori a stimoli che spingano ad "accendere", senza permettere loro di farlo. Funziona? In parte sì.
I danni genetici del fumo in cifre
In media si genera una mutazione del DNA di una cellula polmonare ogni 50 sigarette fumate. Ma gli effetti potenzialmente cancerogeni si estendono anche ad altri organi, come fegato e vescica.
Il robot che fuma per la nostra salute
La macchina che consuma una sigaretta dopo l'altra, ed è connessa a campioni di cellule polmonari umane, aiuta a capire gli effetti del fumo cronico sull'organismo umano.
La nicotina ti controlla anche perché ci credi
Nella battaglia contro la dipendenza da fumo di sigaretta, il nostro cervello gioca un ruolo ancora più cruciale di quanto si credesse.
Sigarette, arrivano i pacchetti shock
Inghilterra, Irlanda e Francia introducono confezioni senza logo, con caratteri uniformi e tappezzate di messaggi antifumo, sul modello australiano. Funzionerà?
    1 2