fibre di plastica

SELEZIONA:
L'Età della Plastica
L'inquinamento da plastica è ufficialmente entrato nella stratificazione fossile: i frammenti di questo materiale nei sedimenti oceanici sono raddoppiati ogni 15 anni, dal secondo dopoguerra ad oggi.
Cinque grammi di plastica alla settimana
Nell'arco di 7 giorni assumiamo insieme ad acqua e cibo l'equivalente in frammenti di plastica del peso di una carta di credito, che transitano nell'organismo con effetti poco noti sulla salute. 
Microplastiche in un'area remota dei Pirenei
Nell'aria di montagna, buona per definizione, sono state individuate particelle di plastica in concentrazioni comparabili a quelle delle grandi città, sospinte fin lì dai venti.
I patogeni usano le microplastiche come zattere
I batteri approfittano del "passaggio" offerto dalle ormai onnipresenti particelle di plastica in mare per spostarsi da una costa all'altra, formare aggregazioni e ripararsi dal sole.
Il krill digerisce le microplastiche... e poi?
I minuscoli crostacei scompongono i frammenti di plastica abbandonata in mare in pezzi ancora più piccoli. Più difficili da monitorare, ma non per questo non inquinanti.
Microplastica nei mari: un colorante la trova
Un metodo semplice ed economico sviluppato da un'Università britannica permette di rintracciare i frammenti di plastica invisibili negli oceani, e di sbarazzarsene più facilmente.
Miliardi di persone bevono fibre di plastica
Le particelle trovate nella maggior parte dei campioni di acqua potabile di tutto il mondo. Possono penetrare nelle cellule o attrarre patogeni, e mancano studi sulla loro pericolosità.
Plastica nel 93% dell'acqua imbottigliata
La ricerca su 11 grandi marchi di 9 diversi Paesi. La contaminazione avverrebbe durante il processo di imbottigliamento industriale, ed è forse legata alla produzione dei tappi.
    1