Evoluzione umana

SELEZIONA:
evoluzione-uomo_shutterstock_1090843316
Perché camminiamo su due gambe?
Uno studio ipotizza che un lontano evento di supernova, 2,6 milioni di anni fa, ci costrinse ad assumere la posizione eretta, ma i conti non tornano.
homo-sapiens-geni
I geni alla base dell'unicità dei sapiens
Decine di geni che finora si pensava avessero funzioni simili in specie anche molto diverse, sembrano svolgere compiti differenti nell'uomo: il sospetto è che siano alla base di alcune caratteristiche uniche del nostro complesso organismo.
uomo-di-neanderthal-antenati
Sapiens e Neanderthal: separati da 800.000 anni?
L'ultimo antenato comune tra le due specie potrebbe essere molto più antico del previsto: è l'ipotesi elaborata dallo studio sui denti di Neanderthal vissuti in Spagna.
ominide-nikiti
L'antenato dell'uomo è di origine europea?
L'analisi della dentatura fossile di un primate vissuto in Grecia supporta una controversa ipotesi: che il proto-ominide da cui discendiamo abitasse nel sudest dell'Europa, e sia solo in seguito migrato in Africa.
denisovacave-ingresso
La Caverna di Denisova, crocevia di specie umane
Due nuovi studi ridisegnano la timeline dell'occupazione della grotta tra i Monti Altai, in Siberia, che fu abitata dal misterioso Uomo di Denisova, dai Neanderthal e - forse, più tardi - anche dai sapiens.
cranio-sapiens-neanderthal
"DNA Neanderthal" nell'uomo: stabile, non in calo
La piccola percentuale di corredo genetico ereditato dai "cugini" preistorici non è in graduale diminuzione come in precedenza ipotizzato, ma è rimasta fissa per decine di migliaia di anni.
pietra-disegni-sapiens
Il più antico disegno attribuibile ai sapiens
In una caverna del Sudafrica è venuta alla luce una rappresentazione astratta con linee incrociate disegnate in punta d'ocra. Risale a 73 mila anni fa e potrebbe avere una valenza simbolica.
con_h_26.01275634_web
L'Homo sapiens: un puzzle grande quanto l'Africa
L'Homo sapiens (noi) è un mix genetico estremamente vario: il risultato dell'incontro di più subpopolazioni di varia provenienza africana che nel tempo si sono alternate e mischiate.
cantare_laringe
Perché siamo più bravi a fischiare che a cantare
Nell'uomo, i muscoli della laringe sono meno sviluppati di quelli articolatori, perché si sono evoluti in tempi recenti. I nostri antenati dovevano essere abili fischiatori, come le scimmie.
lieviti_pane
I lieviti terrestri sono tutti "made in China"
L'antenato di tutte le varianti del più comune lievito alimentare proviene in Cina. Lo afferma uno studio che interessa anche chi fa ricerca su Dna ed evoluzione umana.
sopracciglia_evoluzione_homo_sapiens
Le sopracciglia sono un vantaggio evolutivo
Nel tempo abbiamo barattato uno spesso e severo osso della fronte con un viso più piatto, dotato di sopracciglia mobili ed espressive: un formidabile strumento di comunicazione.
shutterstock_614617271
Perché online ci comportiamo in modo orribile?
La storia delle interazioni umane rivela perché in quelle virtuali siamo ancora così goffi. E spiega come sviluppare rapporti positivi in Rete, mettendo a tacere il troll che si nasconde in ognuno di noi.
credit-neanderthal-museum
Il nasone dei Neanderthal ha ora una spiegazione
Zigomi espansi, naso ingombrante, mascelle sporgenti: a che cosa servivano gli aspri connotati dei nostri antichi cugini? Non a mordere, ma a riscaldare l'aria in entrata.
neanderthalart
I primi artisti d'Europa: i Neanderthal
Dipingevano sulle pareti delle grotte della Spagna già 65 mila anni fa, 20 mila anni prima dell'arrivo dell'Homo sapiens. Le differenze tra noi e gli antichi cugini si riducono ulteriormente.
ipa_dtf0fh_web
L'Homo erectus e il linguaggio nato per navigare
Più volte si è ipotizzato che l'ominide sapesse solcare i mari. Ora un nuovo scenario: se davvero navigava - e remava - aveva bisogno di un sistema gestuale per coordinare gli sforzi.
bambinipreistoria
Essere bambini nella preistoria
Impronte fossili di 700 mila anni fa raccontano che "giocare" con utensili taglienti e assistere alla macellazione della cena era la vita quotidiana anche di bambini molto piccoli.