eso

SELEZIONA:
Ecco la prima foto di un buco nero
Una rete di radiotelescopi ha raccolto la prima immagine dei dintorni di un buco nero: è un anello di fuoco che avvolge il punto di non ritorno. In accordo con la relatività di Einstein.
Stiamo per vedere un buco nero?
Il 10 aprile l'ESO farà un annuncio globale via web, in contemporanea nelle principali lingue del mondo: molti pensano che potrebbe riguardare i buchi neri.
Getti di materia da una stella lontana
Gli astronomi dell'ESO, l'Osservatorio Europeo del Sud, hanno fotografato un getto di materia stellare in una galassia vicina.
Lampi di luce da Sagittarius A*
Quello che si annida nel cuore della Via Lattea è in effetti un buco nero, e lo strumento Gravity dell'ESO è riuscito a osservare nel modo più dettagliato finora gli ammassi di gas in orbita appena fuori il suo orizzonte degli eventi.
Hyperion, un Titano nell'Universo remoto
Una ricerca a guida italiana ha individuato l'oggetto più grande e più massiccio mai osservato nel cosmo "bambino": è un superammasso di galassie primordiali a 2,3 miliardi di anni dal Big Bang.
Il bagliore invisibile dell'Universo
Il Very Large Telescope ha visto una distante porzione dell'Universo risplendere della radiazione dell'idrogeno: ci sono enormi nubi di idrogeno in tutto l'universo primordiale.
Un esopianeta senza nuvole
I cieli limpidi di un "Saturno caldo" hanno permesso di studiare con un'accuratezza senza precedenti la composizione del suo involucro gassoso, che sembrerebbe ricco di sodio.
Una stella di neutroni in un guscio di gas
Un avanzo di supernova a 200 mila anni luce da noi nascondeva, proprio al centro, una stella di neutroni: la fonte di una misteriosa emissione di raggi X scoperta anni fa.
Due super Terre attorno a una nana rossa
La conferma della massa potenziale di un esopianeta poco conosciuto, e la scoperta di un suo roccioso vicino, sono state possibili grazie alle analisi dei dati dell'Osservatorio di La Silla dell'ESO.
Un nuovo esopianeta candidato ad ospitare la vita
Ross 128 b si trova a soli 11 anni luce dal Sistema Solare: un poco più distante rispetto a Proxima b, ma con una stella meno attiva, che potrebbe garantire la temperatura ideale.
La nascita di una nuova astronomia
Perché l'ultima scoperta di LIGO e Virgo segna una nuova era dell'astronomia quella del multi-messaggero. Per l'astrofisica è come passare da un film muto a uno sonoro.
Il mondo ha visto nascere una stella
Strumenti e osservatori astronomici di tutto il mondo hanno seguito quasi in diretta la collisione e la fusione di due stelle di neutroni, un evento col suo corredo di raggi gamma e onde gravitazionali.
Nascita di una stella: le tappe della scoperta
La tappe della più straordinaria osservazione astronomica raccontate in tre immagini realizzate da INFN, INAF e ASI.
Onde gravitazionali e stelle di neutroni
Una nuova stella nasce in diretta, sotto gli occhi degli osservatori di tutto il mondo: le onde gravitazionali e i rilevatori LIGO e Virgo hanno annunciato l'evento.
Inizia la costruzione dell'E-ELT
Tra circa sette anni permetterà agli astronomi di spingere lo sguardo dove mai si è arrivati e di studiare i pianeti extrasolari. L’Italia è in prima fila nella costruzioni di elementi fondamentali.
L’atmosfera calda e gassosa di un esopianeta
Studiata l’atmosfera calda e gassosa di un esopianeta simile alla Terra