Focus

cervello

SELEZIONA:
Il cannabidiolo contro la dipendenza da cannabis?
Il cannabidiolo, componente non psicoattivo della cannabis, sembra favorire un taglio nell'uso di marijuana in chi ha problemi di consumo eccessivo.
L'udito funziona fino agli ultimi istanti di vita?
L'udito è l'ultimo dei sensi ad abbandonarci: chi sta per morire sente i suoni dell’ambiente circostante, ma non sappiamo se comprenda il significato delle parole.
Tutti i pensieri che affollano la nostra mente
Sapreste dire quanti pensieri vi passano per la testa ogni giorno? Tanti? Pochi? Troppi? Pare incredibile, ma uno studio risponde esattamente alla domanda.
L'uomo che non vede i numeri (ma li riconosce)
Un paziente incapace di vedere i numeri per un deficit neurologico sembra però riconoscerli senza esserne consapevole: uno studio sulla percezione.
Come fa l'anestesia a "spegnere" la coscienza?
Dopo 175 anni è finalmente più chiaro il meccanismo molecolare che induce la temporanea perdita di coscienza negli interventi in anestesia generale.
È possibile vedere la realtà in modo obiettivo?
Fino a che punto possiamo fidarci della nostra vista? Un esperimento conferma che la percezione individuale influenza il modo di vedere le cose attorno a noi.
Cervello e computer connessi entro un anno
Elon Musk annuncia i progressi della sua start-up neuralink e promette la connessione cervello-computer entro un anno
11 notevoli storie di amnesia
Dalla fuga misteriosa di Agatha Christie allo Smemorato di Collegno, fino alla Fase Hobart di Philip Dick: 11 storie di perdita della memoria che difficilmente dimenticherete.
Che cosa accade ai neuroni quando si ha mal di testa?
Il mal di testa è causato dalla sensibilizzazione dei neuroni nocicettivi (quelli che trasmettono il dolore) che si trovano proprio a livello del nervo trigemino.
Perché i thriller di Hitchcock ci catturano?
Il 29 aprile 1980 moriva Hitchcock. I suoi film, come altri thriller, catturano la nostra attenzione perché interagiscono in un modo particolare col nostro cervello.
La strana solitudine della quarantena
La solitudine non è una condizione esclusiva di chi è solo, e amplifica le emozioni, positive e negative. Ecco che cosa ci dice il cervello di questa quarantena.
Dopo la COVID la sindrome da fatica post-virale?
L'infezione da coronavirus potrebbe lasciare, come sgradito regalo, un affaticamento cronico con dolori muscolari e problemi del sonno, com'è successo con la SARS.
La COVID-19 dà anche manifestazioni neurologiche
I sintomi neurologici sono comuni nei pazienti con COVID-19 e potrebbero fornire elementi utili per la diagnosi: lo dice uno studio condotto in Cina.
Come si comportano le persone che si perdono
Smarrire la strada attiva meccanismi psicologici precisi e ricorrenti, che cambiano in base all'età e ad altre caratteristiche individuali: eccone alcuni.
COVID-19: perché stare distanti ci sembra strano
L'Homo sapiens è un animale sociale, evolutosi per vivere in gruppo: è il motivo per cui l'isolamento da coronavirus può pesare (ma è solo lontananza fisica).
La telepatia è scientificamente possibile?
Non esattamente come nei film, ma qualcosa di simile alla telepatia esiste. E la ricerca fa progressi.
    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 ...