cacciatori-raccoglitori

SELEZIONA:
Armi: le conseguenze del clima nel Mesolitico
Circa 10-12.000 anni fa gli uomini hanno imparato a piegare la tecnologia ai loro bisogni e con grande rapidità: per fare fronte ai cambiamenti climatici avevano bisogno di nuove armi.
Nella pipì la storia della domesticazione animale
Un insolito strumento di analisi è stato sfruttato per ricostruire l'evoluzione di un villaggio della Turchia in comunità stanziale dedita all'allevamento: gli archeologi sono andati a caccia di cristalli di urina.
Quante persone vivevano in Europa nel Paleolitico?
Una stima basata sul numero e sulla struttura degli insediamenti di Homo sapiens rivela che, in certi periodi, il Vecchio Continente era una terra disabitata.
Epatite C: non siamo tutti ugualmente vulnerabili
Una ristretta popolazione di cacciatori-raccoglitori africani ha una variante genetica che rende più facile produrre una risposta antivirale adeguata all'infezione.
Le origini del pane
I resti carbonizzati nel focolare di un sito archeologico in Giordania forniscono le prime prove che si facesse il pane, con farine di cereali selvatici, ancora prima dell'inizio dell'agricoltura.
Da quando gli uomini comandano?
Una discussione sul ruolo della donna e sul perché oggi il suo peso nella società può cambiare.
Come conservavano il cibo gli antichi?
Diecimila anni fa i nostri antenati erano già in grado di conservare il cibo in eccesso. Lo mettevano sotto sale e lo utilizzavano nei momenti di necessità.
Il primo "orto" nel Sahara: 10 mila anni fa
Nell'attuale deserto libico, un tempo ricoperto di vegetazione, sono state ritrovate tracce delle prime coltivazioni di cereali selvatici. Gli entomologi hanno escluso che a depositare i cumuli di semi siano state le formiche.
L'arte rupestre e i trucchi della caccia marina
Nuovi pittogrammi rinvenuti in Cile svelano come facevano le popolazioni indigene di 3.500 anni fa a cacciare balene e altri animali marini di grandi dimensioni.
Una teenager di 9000 anni fa
Le sembianze di una diciottenne vissuta agli albori della moderna civiltà umana rivelano come sono cambiate, nel tempo, le caratteristiche del viso.
Le forti braccia delle donne preistoriche
Le lavoratrici preistoriche avevano ossa superiori più forti di quelle delle moderne campionesse di canottaggio: erano loro ad essere specializzate nei lavori manuali di fatica.
Anche l'intestino ha le sue stagioni
Tra gli Hadza della Tanzania, cacciatori e raccoglitori, i microbi dell'intestino variano a seconda della dieta del momento: come succedeva a noi, fino a uno o due secoli fa.
Nei sardi tracce di DNA del Paleolitico
L'eredità genetica dei cacciatori-raccoglitori che popolarono l'isola alla fine del Paleolitico si conserva negli attuali abitanti dell'isola: una ricchezza che rende gli isolani "unici" in Europa.
Gli uomini preistorici di oggi
Il DNA di alcune donne vissute in Russia nell'Età della Pietra è simile a quello delle moderne popolazioni di quella stessa regione: un singolare esempio di continuità genetica.
I primi contadini d'Europa provenivano dall'Egeo
In particolare da Grecia e Anatolia nordoccidentale.
Siamo monogami a causa delle malattie veneree?
Clamidia e gonorrea fecero abbandonare ai nostri antenati le abitudini poligame? È un'ipotesi interessante, ma non priva di limiti dal punto di vista evolutivo.