acquacoltura

SELEZIONA:
Insetti nel mangime animale: è il futuro?
Mosche, tarme & co. avrebbero grandi potenzialità come alimenti per animali da allevamento, perché assai più sostenibili di soia e farine di pesce. In questo modo indiretto, li mangeremmo?
Più pesce per tutti
Secondo l'ultimo rapporto della FAO il consumo procapite di pesce è in costante aumento: ecco perché è una buona e una cattiva notizia, insieme.
Pesca selvaggia
Riserve ittiche sempre più povere, pesca illegale, pratiche industriali fuori controllo: un altro motivo di preoccupazione per la sicurezza alimentare.
USA, via libera ai salmoni Ogm
Crescono più velocemente e potrebbero offrire un'alternativa al normale pescato. La Food and Drug Administration ne ha approvato (tra le critiche) il consumo umano. 
Il Delta del Po: la miniera della biodiversità
È il più complesso sistema di zone umide in Italia nonché uno degli ecosistemi più produttivi che abbiamo. Ecco le specie che lo abitano e chi le protegge.
Acquacoltura: il pesce in gabbia
Oltre la metà dei prodotti ittici consumati nel mondo proviene da acquacoltura: sono prodotti di qualità? Quali sono i costi ambientali?
Acquacoltura: il pesce di allevamento
Oltre la metà dei prodotti ittici consumati nel mondo proviene da acquacoltura: sono prodotti di qualità? Quali sono i costi ambientali?
Da quando l'uomo alleva il pesce?
La risposta non è univoca: da 5.500 anni (i cinesi) oppure da più di 8.000 (gli aborigeni australiani). Ecco gli indizi che rendono difficile la datazione dell'acquacoltura.
Da dove viene questo pesce?
Mercato rionale, pescivendolo, supermercato: tutti devono esporre precise etichette sui prodotti ittici. Ecco le novità introdotte a partire da dicembre 2014.