Depressione: l'AI nello studio dello psichiatra
I ricercatori del MIT hanno istruito una rete neurale a identificare i sintomi della depressione nei testi e nelle conversazioni dei pazienti.
Il boom di Instagram: che ne pensa la scienza?
Un social narcisista, che a volte non fa bene alla salute mentale dei suoi giovani utenti. Ma anche una via di fuga dallo stress: ecco come appare Instagram, "osservato" dalla scienza.
Il display che si srotola
È uno schermo da 19 cm, arrotolabile come un'antica pergamena.
Robot: un bersaglio troppo facile per gli hacker
Un test condotto tra due Università degli Stati Uniti dimostra come sia semplice per un malintenzionato prendere il controllo di un robot da remoto. Le conseguenze potrebbero essere gravi.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Perché la protesta di Wikipedia italiana
L'enciclopedia online è oggi inaccessibile per un'iniziativa di protesta contro due nuove regole sul copyright che l'Unione Europea si prepara a votare. Ecco che cosa dicono le leggi.
Microchip sottopelle: lo faresti?
Una sorprendente percentuale di svedesi si è fatta impiantare un microchip sottocutaneo da usare come carta di credito, chiave elettronica e via dicendo.
Diagnosi precoce per la Xylella, piaga degli olivi
Non ci sono ancora terapie per il batterio che uccide gli olivi, ma un nuovo strumento può aiutare a contenere l'infezione.
Ricordati che devi morire? Ci pensa Google
Un nuovo sistema di intelligenza artificiale prevede il decorso clinico dei pazienti, anche quello più drammatico. Ma l’impiego dell’AI nel settore clinico suscita anche qualche dubbio etico.
Blockchain: come può cambiarci la vita
Un metodo per gestire in sicurezza i dati digitali, finora usato soprattutto per le criptovalute, può trovare applicazione in molti ambiti della vita quotidiana.
I mini-robot magnetici del MIT
Mini-robot morbidi, senza componenti meccaniche ma in grado di muoversi grazie a un flusso magnetico, sono la nuova frontiera della medicina mini invasiva.
 
L’AI di Facebook ti apre gli occhi
Un sistema di intelligenza artificiale corregge il problema degli occhi chiusi nelle foto, con risultati eccezionali, fino a oggi fuori dalla portata di qualunque automatismo.
L'IA che vede attraverso i muri
Un sistema di reti neurali riesce a riconoscere i movimenti delle persone dietro un ostacolo a partire da segnali wireless inviati (e restituiti): sarà utile in ambito sanitario e missioni di soccorso.