Tecno-prodotti

WWDC 2012: tutte, ma proprio tutte, le novità!

Dell’iPhone 5 nessun segno.

di
Era uno degli eventi più attesi del mese di giugno e si è appena concluso: non si tratta di un concerto musicale, ma del WWDC 2012, il keynote di Apple più importante dall’inizio dell’anno. Tante le novità, ma alla fine nessuna sorpresa.

"iOS 6 arriverà soltanto con l’autunno e sarà in buona compagnia"
Tanti rumors - Partiamo dai computer. Tra icone di sistema aggiornate nella nuova di OSX e insoliti aggiornamenti software all’interno dell’App Store, nelle ultime settimane, si erano moltiplicati i segni che avevano fatto pensare all’imminente lancio di una nuova gamma di notebook, dotati di un display con una risoluzione senza precedenti. Si è fatto anche un gran parlare di una nuova generazione di memorie SSD, ancor più performanti di quelle precedenti.

Nuovi MacBook - Tutto è stato confermato, a partire proprio dal restyling interno dell’intera gamma MacBook. Arrivano i nuovi processori Intel Core e, con essi, i nuovi acceleratori grafici - Intel HD Graphics 4000 e Nvidia GeForce GT 650M - insieme appunto alle rinnovate SSD ultraveloci e, finalmente, alle porte USB 3.0. E non finisce qui: i MacBook Pro sono stati rivisti anche esternamente, con scocche in alluminio più sottili e leggere, quasi in stile MacBook Air, e - solo per il top di gamma - display da 15,4 pollici di tipo Retina.

Display Retina - È questa la “next big thing” nel campo dei portatili: viene prodotto per la prima volta uno schermo di queste dimensioni che ha in tutto 5 milioni di pixel - la sua risoluzione è di 2.880 x 1.800 - che, di fatto, sono più del doppio di quelli presenti nei pannelli delle migliori TV in alta definizione. La loro densità - che è di 220 pixel per pollice - è tale da non consentire all’occhio umano di distinguere il benché minimo “quadrettino”, senza dimenticare che verrà impiegata anche la tecnologia IPS, che garantirà un angolo di visuale di 178° e una luminosità senza pari.

Arriva il puma - L’esordio della nuova gamma di computer verrà accompagnato dalla versione 10.8 del sistema operativo OSX, nome in codice Mountain Lion. A essere precisi, si tratta di una novità un po’ “telefonata”, perché l’annuncio era già avvenuto durante lo scorso mese di febbraio. In ogni caso, al pubblico sono state mostrate altre caratteristiche che contraddistingueranno l’erede dell’attuale Lion: ci sarà un centro notifiche a scomparsa come in iOS, una miglior integrazione con la piattaforma iCloud, un nuovo sistema di condivisione dei documenti e l’innovativa funzione Gatekeeper, per proteggere il computer da eventuali minacce via Internet.

Pochi cavi, tante funzioni - Anche in questa circostanza, tutte le novità mostrate in passato sono state confermate. L’applicazione iChat sarà rimpiazzata da iMessage, che porterà le nuove frontiere delle comunicazioni nei nostri laptop. Ci sarà l’AirPlay Mirroring, che consentirà di visualizzare il desktop sulla TV senza collegare alcun cavo, sfruttando semplicemente il Wi-Fi e la Apple TV. Arriverà un apposito software di dettatura, che provvederà a trascrivere quanto diremo sotto forma di documenti di testo, e non mancheranno neppure le integrazioni del Game Center e di Facebook.

Ecco iOS 6 - Cambiamo ora settore e ci spostiamo nel mondo “mobile”: per l’iPhone 5 c’è ancora tempo e, per il momento, non è trapelato nulla in merito. Nel frattempo, per ingannare l’attesa, è stato svelato il sistema operativo che, almeno in teoria, dovrebbe accompagnarlo. Come preannunciato negli scorsi giorni - d’altronde, gli striscioni visibili all’esterno del Moscone Center di San Francisco non lasciavano spazio a dubbi - è stato presentato iOS 6 e anche qui i motivi d’interesse sono molteplici.

Più Facebook per tutti - L’integrazione di Twitter non ti ha mai del tutto convinto, perché sei tra quelli che preferiscono Facebook al canarino blu? Nessun problema, nel centro notifiche avrai a tua disposizione due pulsanti distinti: uno per pubblicare i tuoi tweet e uno per caricare i post personali, per la gioia di Zuckerberg e soci. Dopo un’attesa durata circa un anno, arrivano la versione italiana dell’assistente vocale Siri e il supporto alle reti 3G del servizio di videocomunicazione FaceTime.

Il portafoglio virtuale - Con iOS 6 arriva la nuova applicazione Passbook, una sorta di portafoglio virtuale che, attraverso la scansione di codici a barre e QR Code, memorizza i dati di biglietti, scontrini e bollettini vari, offrendo informazioni aggiuntive ricavate dai siti collegati. Altre novità riguardano gli album fotografici, che potranno essere condivisi con gli amici attraverso la nuova funzionalità Photo Stream, e il modulo telefonico, che permetterà di rispondere con un messaggio alle chiamate e ci ricorderà con una notifica quelle che sono state perse. Compare anche l’opzione “Non disturbare”, che disattiva ogni forma di notifica - sia audio che video - con un touch.

Navigatore turn by turn - Alcune app storiche sono state, infine, riviste: su tutte, ricordiamo Mappe che, dopo l’annunciata rottura con Google Maps, aveva la necessità di dimostrarsi all’altezza delle aspettative. Apple non ha deluso i suoi utenti e, anzi, ha deciso di offrire un vero e proprio navigatore turn by turn, con tanto di informazioni sul traffico. Per accontentare i palati più esigenti, le indicazioni sono visibili sia nella classica modalità bidimensionale che in quella 3D, denominata Flyover. Anche Mail è stata aggiornata, con una nuova casella dedicata ai contatti VIP - quelli a cui teniamo di più - e con la possibilità di firme multiple.

Stop ai vecchi modelli - Ci sarebbero tante altre innovazioni minori di cui parlare, dai risultati degli eventi sportivi ai trailer cinematografici, richiedibili entrambi tramite Siri, dalla particolare attenzione verso alcune forme di disabilità al restyling dell’App Store, ma non vogliamo dilungarci troppo. Ti ricordiamo soltanto che, se possiedi un vecchio iPhone o il primo iPad, non potrai usufruire dell’aggiornamento, perché il nuovo sistema operativo non li supporterà a causa dell’hardware inadeguato.

Quando? - Sei curioso di sapere quando arriveranno sul mercato tutte queste novità? I nuovi MacBook sono disponibili nel negozio online di Apple e, se sei interessato, puoi già ordinarli. Per quanto riguarda, invece, OSX Mountain Lion dovrai attendere l’inizio del prossimo mese: in luglio potrai scaricare l’aggiornamento direttamente dall’App Store, gratis se avrai comprato il PC da oggi in poi, alla modica cifra di 15,99 € per tutti gli altri. Per iOS 6, infine, dovrai fare un ulteriore sforzo e aspettare l’autunno: vedrai che ne varrà la pena, perché arriverà in buona compagnia. (sp)

Gli Apple Store più suggestivi del mondo

12 giugno 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us