Tecno-prodotti

Usa il flash per le notifiche del tuo smartphone

Ti avvisa al posto del LED.

› flashME

› Categoria:

› Prezzo:

16/01/2013

› Lingua:

› Sviluppatore:

› Android:

di
Il flash del tuo smartphone adesso può trasformarsi in un utilissimo LED bianco che lampeggia per avvisarti dell’arrivo di una chiamata o di un messaggio: basta installare flashME su un dispositivo Android compatibile e il gioco è fatto.

C’è chi adora personalizzare il proprio smartphone con suonerie scelte tra i brani preferiti e chi, invece, per lavoro o per semplice rispetto altrui, preferisce tenerlo sempre in modalità silenziosa. Chi appartiene a quest’ultima categoria, sa bene che senza l’aiuto della suoneria spesso rischiamo di perdere le notifiche più importanti, perché magari non abbiamo in tasca il telefonino. In queste circostanze, un allarme visivo può fare la differenza, ma non tutti i dispositivi sono dotati di un LED colorato per comunicare con noi.

In verità, un LED - bianco, per la precisione - ce l’hanno ormai tutti gli smartphone di ultima generazione. Stiamo parlando del flash, solitamente posizionato sul dorso del dispositivo, accanto all’obiettivo della fotocamera; e allora perché non utilizzarlo in modo “creativo”, per inviare segnali luminosi in sequenze codificate? È questa la funzione svolta - peraltro egregiamente - dall’app flashME, che ci informa in stile “codice Morse” di tutto ciò che accade all’interno del nostro googlefonino.

Il suo funzionamento è davvero molto semplice: basta avviare l’app per caricarla in memoria, in modo tale che possa intervenire ogni volta che serve. Dopodiché potremo procedere con le personalizzazioni: entrando nell’apposita sezione “Impostazioni” potremo, infatti, scegliere quando dovrà lampeggiare - ovvero per le chiamate in arrivo e per i messaggi di testo - e se dovrà attivarsi in modo automatico quando il cellulare verrà capovolto - sfruttando il sensore di prossimità - e il LED sarà ben visibile.

Dopo l’installazione, flashME mette a nostra disposizione anche un pratico widget, che possiamo sistemare dove preferiamo sulla nostra dashboard, per poter attivare l’app ogni volta che vogliamo. E non temere per la batteria e per la memoria del tuo smartphone: flashME occupa soltanto pochi kilobytes, mentre l’accensione del flash consuma in realtà un quantitativo irrilevante di energia, senza compromettere l’autonomia totale.

Nella versione base, l’app è completamente gratuita e priva di inserzioni pubblicitarie: pagando, però, 0,74 euro è possibile ottenere la versione completa, che consente di gestire le notifiche delle applicazioni di terze parti, come Gmail, Facebook, WhatsApp e altre ancora. Sei ancora scettico circa la reale utilità di flashME? Provala almeno per un giorno e controlla le statistiche che raccoglie: potrai, così, capire se l’app fa al caso tuo oppure no.

Un’ultima precisazione è d’obbligo: questa applicazione è per molti, ma non per tutti. Solo alcuni dispositivi Android sono, infatti, pienamente compatibili: al momento, flashME supporta i migliori device della gamma Samsung - Galaxy S2 e S3, Note, Nexus e Galaxy Tab 10.1 -, l’economico Sony Xperia miro e il buon vecchio Motorola Droid RAZR, ma con i prossimi aggiornamenti la compatibilità verrà estesa ad altri modelli.

16 gennaio 2013
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us