Tecno-prodotti

Sony inventa il sensore CMOS del futuro

Unisce sensibilità e velocità in dimensioni contenute.

C’è sempre un CMOS Sony dietro a ogni fotocamera che si rispetti. Tutti i fotoamatori ormai lo sanno. Suscita, quindi, grande interesse la notizia che il marchio giapponese ha sviluppato un nuovo sensore dalle performance senza precedenti.

“Tutti gli elementi del CMOS lavorano all'unisono per aumentare le prestazioni”

Piccolo grande sensore - I laboratori Sony hanno, infatti, messo a punto un nuovo tipo di sensore CMOS dove il reticolato dei pixel, il sistema di retroilluminazione e i circuiti che elaborano l’immagine finale lavorano a stretto contatto, senza substrati che li separino. È un sensore che presenta due innegabili vantaggi: le dimensioni dell’intero sistema vengono sensibilmente ridotte, mentre la qualità degli scatti aumenta di pari passo.

Meno energia - A essere precisi, questa collaborazione “a braccetto” comporta altri effetti positivi: il rumore elettronico causato dalla componentistica viene quasi annullato e diventa così possibile scattare foto perfette in un batter d’occhio, perfino in condizioni di scarsa illuminazione. Questa minor complessità, inoltre, si traduce in un minor consumo energetico e in un conseguente aumento dell’autonomia dei prodotti che lo utilizzeranno. Insomma, le fotocamere e gli smartphone in arrivo nei prossimi mesi.

Più sensibile - Sony ha anche presentato un nuovo sistema di codifica dell’immagine chiamato RGBW Coding , che adotta - per la prima volta nella storia della fotografia digitale - un quarto sub-pixel bianco, accanto ai classici tre blu, verde e rosso. Questa nuova tecnologia, a sua volta, accentuerà ulteriormente la sensibilità del sensore CMOS, soprattutto quando viene meno la luce, e permetterà di girare filmati in HDR senza dover ricorrere ad artifici.

Brevetto 'smart' - Tecnicismi a parte, grazie a queste due importanti innovazioni, il marchio giapponese potrà produrre fotocamere e smartphone sempre più leggeri e sottili, senza rinunciare a foto e video di ottima qualità. In casi come questi, il brevetto è d’obbligo, ma non bisogna essere neppure troppo “egoisti”: vedrete che la concorrenza farà la fila per poter installare i nuovi sensori CMOS Sony e chissà che non finiscano anche all’interno del futuro iPhone 5. (sp)

Luca Busani

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

SuJacktech.it trovialtri trucchi e consigli...

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

24 gennaio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us