Tecno-prodotti

Riviste su misura per smartphone e tablet

Con notizie fresche di stampa.

› Google Currents

› Categoria:

› Prezzo:

16/05/2012

› Lingua:

› Sviluppatore:

› Android:

di
C’è chi aspetta con ansia il nuovo Samsung Galaxy S III, perché porterà con sé Flipboard per Android. Non tutti sanno, però, che esistono già alternative altrettanto valide su Google Play: Google Currents, per esempio, non ha proprio nulla da invidiare.

Gli aggregatori di news di ultima generazione sono estremamente pratici e piacevoli da leggere: selezionano le ultime notizie dai siti e le testate giornalistiche che più ti interessano e le impaginano in modo accattivante, con tanto di immagini e video, generando una sorta di rivista multimediale da sfogliare con comodo, anche in modalità offline. Google Currents appartiene a questa categoria e, come ogni app sviluppata a Mountain View, svolge egregiamente il proprio lavoro.

All’avvio, l’applicazione ci propone semplicemente due alternative. La prima modalità, che prende il nome di “Raccolta”, consente di scegliere siti, blog e giornali online che vogliamo seguire, dopodiché cliccando sull’icona che li contraddistingue possiamo aprire la prima pagina di ognuno di questi, un po’ come se ci recassimo in edicola e guardassimo le copertine delle riviste. La seconda, invece, denominata “Di tendenza”, permette di aggiungere argomenti e trend che più ci interessano, per poi generare elenchi di articoli a tema, basandosi sulla stessa tecnologia di Google News.

Le possibilità di personalizzare e l’interfaccia e il funzionamento di Google Currents sono quasi infinite: puoi stabilire ogni quanto tempo debbano essere aggiornate le notizie, se il procedimento debba avvenire solo sotto copertura Wi-Fi - per non consumare prezioso traffico dati - oppure anche in mobilità, quali dimensioni debbano avere i font e se la visualizzazione debba essere a schermo intero. Hai persino la possibilità di scegliere una lingua preferita, da privilegiare nella scelta delle news, e in ogni momento puoi condividere sui social network più diffusi quelle che più ti colpiscono, o in alternativa censurare quelle che hanno urtato la tua sensibilità.

Il pregio più grande di questa applicazione è che non occorre installare sullo smartphone tanti programmi quante sono le testate che vuoi seguire e, soprattutto, non è necessario pagare alcun abbonamento per rimanere costantemente aggiornati, perché utilizza i feed gratuiti pubblicati dai siti web. In verità, c’è una seconda funzione che non dobbiamo dimenticare: come abbiamo sottolineato in apertura, Google Currents scarica i testi delle news e consente di rileggerli anche quando non abbiamo una connessione di rete a nostra disposizione, mentre per quanto riguarda i contenuti multimediali possiamo scegliere di volta in volta come procedere.

Google da un paio di mesi, inoltre, ha reso disponibili 44 diverse localizzazioni per questa applicazione - una delle quali è interamente in italiano - ma, qualora tu non fossi particolarmente ferrato con le lingue o non volessi perderti per nulla al mondo quello scoop in giapponese, non dovrai comunque disperare, perché tra gli strumenti che sono stati integrati in Google Currents c’è anche Google Translate.

Il tuo blog non compare nell’elenco? Oppure non trovi quel portale che segui tanto assiduamente? A Mountain View hanno pensato anche a questa eventualità e hanno creato Currents producer, un’applicazione gratuita - guarda caso, compatibile solo con il browser Chrome - che permette di aggiungere qualsiasi pagina web alle fonti di Google Currents.

Nelle prime righe, abbiamo paragonato questa applicazione a Flipboard. Google Currents, in realtà, assomiglia più a Pulse News, poiché privilegia la componente giornalistica a quella social. È questo l’unico limite che dobbiamo evidenziare nell’attuale versione dell’applicazione: manca la possibilità di aggiungere i tweet dei nostri amici e i loro messaggi su Facebook tra le pagine delle notizie. C’è, infine, un consiglio che vogliamo darti: disabilita la sincronizzazione automatica delle notizie in background, altrimenti l’autonomia della batteria verrà ridotta sensibilmente. (sp)

PRESENTAZIONE DI GOOGLE CURRENTS

6 giugno 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us