Quanta spazzatura elettronica produciamo?

Hai ricevuto in regalo un nuovo smartphone, un tablet o l'ultimo laptop sul mercato? E quello vecchio, dov'è andato a finire?

rtr31g4l
I rifiuti elettronici sono un pericolo per l'ambiente e per la salute.|Petr Josek Snr/REUTERS

Nel mondo, produciamo tra i 20 e i 50 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici ogni anno. Solo i telefoni cellulari supererebbero i 140 milioni di pezzi. La brutta notizia è che solo l’11/12% di questi rifiuti viene riciclato, mentre, secondo l’agenzia per la protezione ambientale degli Usa (Epa) ci sarebbe molto da guadagnarci. Solo riciclare 1 milione di cellulari potrebbe restituirci: 15 tonnellate di rame, 350 kg di argento, 34 kg d’oro e 14 kg di palladio.

 

Riciclare fa bene. Senza contare i benefici per la salute: i rifiuti elettronici non sono spazzatura comune, ma contengono sostanze molto tossiche come mercurio, piombo, cadmio, arsenico, berillio e ritardanti di fiamma bromati che, bruciati a temperature basse, si trasformano in diossine e furani, due tra le so stanze più tossiche per l’uomo. I materiali che si trovano all’interno dei prodotti hitech, se non sono smaltiti correttamente, possono infatti causare il cancro, disordini riproduttivi, alterazioni del sistema endocrino e molti altri problemi di salute.

 

 

 

 

10 Gennaio 2015