Photobombing

Tutto quello che devi sapere sul Photobombing.

angelina-jolie-jack-black-photobombing-619x400_202120

Il photobombing è un termine americano che indica l'atto intenzionale con cui si intende, per lo più in maniera appariscente, divertente o altresì stupida, rovinare le fotografie altrui apparendo sullo sfondo, alle spalle dei soggetti ritratti, nel preciso momento dello scatto fotografico. Nasce dalla crasi delle parole inglesi (photo) e bombardamento (bombing). Il termine è stato coniato nel 2008 e viene solitamente utilizzato per descrivere l'atto che compiono le persone che irrompono in tale maniera nelle immagini altrui, ma può anche essere riferito ai soggetti, come ad esempio animali o altri oggetti, che compaiono in via del tutto casuale durante lo scatto fotografico, rovinando irrimediabilmente l'immagine. Alcune definizioni più alte definiscono il photobombing come una moderna forma d'arte, un'espressione creativa e del tutto personale che è cresciuta ai 4 angoli del globo con la crescente diffusione, e il conseguente maggior utilizzo da parte dei consumatori, delle macchine fotografiche digitali. In realtà il fenomeno del photobombing è presente almeno da quando esiste la fotografia: l'esempio classico e noto a tutti è il “fare le corna” alle spalle di un soggetto nel momento in cui viene ritratto nell'immagine. Le persone che compiono il photobombing sono detti photobombers, poiché si prodigano a rovinare le fotografie altrui come dei bombaroli tecnologici: maggiore è l'ilarità che la presenza estranea provoca in chi guarda l'immagine, migliore è il risultato del photobombing.

Guarda le photobombs più spassose del web

Beccati da Street View: scopri le immagini più pazze

01 Marzo 2011

Codice Sconto