Panasonic cala gli assi in vista delle vacanze

Ecco le nuove G5, LZ7 e FZ200.

panasonic_lz7_229968
|

di
Giusto in tempo per le prossime vacanze, Panasonic ha deciso di presentare i nuovi modelli di punta della sua gamma 2012. Ecco arrivare dal Giappone tre nuovi gioielli della fotografia digitale: la mirrorless G5, la compatta LZ7 e la bridge FZ200.

 

"La nuova LZ7 sarà la prima compatta prosumer e farà la gioia dei fotografi"
Canon e Nikon aspettano l’autunno - Canon e Nikon hanno già dato il loro contributo per quest’estate e ormai attendono sornione il Photokina, l’evento più atteso dell’anno nel campo della fotografia, che si terrà a Colonia alla fine del mese di settembre. Panasonic, dal canto suo, sa bene che non può competere con loro nel campo delle reflex e ha pensato di giocare d’anticipo, proponendo tre nuove digitali, che aspirano a diventare i punti di riferimento delle rispettive categorie.

 

La mirrorless G5 - L’annuncio più importante e, per certi versi, sorprendente riguarda la nuova top di gamma della serie Lumix G: la presentazione della nuova G5 era, infatti, attesa durante il prossimo Photokina e, invece, il lancio è stato anticipato di un paio di mesi. Degna erede della gloriosa G3, questa nuova mirrorless - o CSC (Compact System Camera), come preferisce chiamarle Panasonic - vanta un nuovo sensore CMOS da 16 megapixel e, soprattutto, uno dei migliori processori d’immagine esistenti - il Venus Engine 7 - che le permette di raggiungere sensibilità elevatissime, contenendo al massimo il rumore elettronico.

 

Evoluzione naturale della G3 - Esaminando le altre caratteristiche salienti, notiamo che si tratta di una versione perfezionata del modello precedente: anche la G5 gira filmati in altissima definizione, con una velocità massima di 60 fps, mentre la raffica di foto può arrivare fino a 6 scatti al secondo. Insieme a questa nuova mirrorless, arriverà uno splendido obiettivo 12-35mm, con un’apertura costante di f/2.8: ovviamente verrà venduto separatamente, alla modica cifra di 1.299 euro, mentre la fotocamera - insieme al classico zoom 14-42mm - sarà commercializzata a 799 euro.

 

La compatta LZ7 - Chi cerca, invece, una compatta all’avanguardia, in grado di offrire le stesse prestazioni di una reflex, senza però superare le dimensioni di una tasca, potrà affidarsi alla nuova LZ7. Questa fotocamera scatta immagini non compresse - in RAW - da 10 megapixel, ha uno zoom ottico 3.8X con un’apertura minima di f/1.4 a 24mm e ha gli stessi controlli manuali delle migliori reflex. Le sue lenti sono state create dallo storico marchio Leica e il processore d’immagine è lo stesso della G5, mentre troviamo per la prima volta un filtro neutral density integrato, per paesaggi impeccabili.

 

A prova di fotoreporter - C’è già chi l’ha etichettata come la prima compatta prosumer - una via di mezzo tra il professional e il consumer - e siamo pronti a scommettere che diventerà la fedele compagna di tutti i giorni di molti fotografi e cineasti, perché anche in questo caso è possibile girare splendidi filmati in Full HD. Il suo lancio commerciale dovrebbe avvenire tra agosto e settembre e il prezzo di listino non dovrebbe superare i 500 euro.

 

La bridge FZ200 - La terza fotocamera non è altro che una conferma: Panasonic è il leader indiscusso nella categoria delle cosiddette bridge. Se la precedente FZ150 è diventata subito il punto di riferimento nel suo genere, la nuova FZ200 vuole addirittura staccare la concorrenza, con una serie di caratteristiche davvero impareggiabili. La più interessante è sicuramente l’estrema luminosità della sua ottica: da 25 a 600mm offre la stessa apertura di f/2.8, degna dei migliori teleobiettivi usati dai paparazzi.

 

Una raffica letale - Nella FZ200 è stato confermato il sensore CMOS da 12 megapixel, dotato di una notevole sensibilità, il display girevole da 3 pollici e il supporto ai filmati in Full HD, mentre i controlli manuali sono stati migliorati, così come lo stabilizzatore e la velocità dello scatto a raffica, che ora ha raggiunto i 12 fotogrammi al secondo. Dei tre modelli di cui ti abbiamo parlato, questo sarà il primo a essere commercializzato: il suo debutto dovrebbe, infatti, avvenire entro la fine del mese di luglio, a un prezzo indicativo di 599 euro.

 

Dritti alla vetta - A voler essere precisi, Panasonic ha presentato altri tre modelli di fascia più economica - le superzoom FZ60 e LZ20 e la sua prima fotocamera wireless, denominata SZ5 - ma francamente non sono altrettanto interessanti, anche se decisamente più alla portata delle tasche di tutti. D’altronde, le intenzioni della casa giapponese sono ormai palesi: la corsa al ribasso non fa proprio per lei; meglio puntare su qualità e prestazioni elevate, a costo di sacrificare il mercato low cost.(pc)

 

Dieci trucchi per ritratti indimenticabili

 

19 luglio 2012