Tecno-prodotti

La nuova PlayStation 5, tutto un altro gioco

Abbiamo giocato con la nuova console di PlayStation 5 di Sony. Quanto ci siamo divertiti? Ecco un video con le nostre impressioni.

 

La nuova console di PlayStation è uscita verso la fine di novembre. E grazie all'amicizia della nostra redazione con Sony e PlayStation ne abbiamo ricevuta una per un test. La nostra non vuole però essere una recensione tecnica, ma una prova pratica per chi non è un gamer professionista e usa le console come passatempo.

Alcune migliorie tecnologiche sono quasi ovvie, come la maggiore velocità del processore, la potenza grafica o il fatto che la nuova PS5 usi un disco a stato solido invece di un hard-disc tradizionale. Tutto sommato, queste cose fanno parte della normale evoluzione degli hardware, come per i computer.

il design. Una delle cose che colpiscono di più un utente medio è invece la differenza di design della console rispetto alla precedente: la PS5 si presenta con un involucro prevalentemente bianco ed è più voluminosa. E va installata sulla propria basetta dopo aver scoperto una vite collocata sotto la basetta stessa.

Ma le innovazioni più evidenti sono legate al controller (il pad). Al suo interno infatti vi sono un microfono e un altoparlante, che "avvicina" il giocatore all'azione, oltre a un piccolo touchpad. Ancora più sorprendente è il sistema di vibrazione molto sofisticato, che restituisce al giocatore sensazioni "tattili" molto più evolute e raffinate rispetto ai modelli precedenti. Interessanti anche i "grilletti" anteriori, che sono adattivi: nel senso che la forza necessaria per schiacciarli varia, a seconda della situazione presentata dai giochi.

Ecco, nel video, le nostre impressioni.

3 febbraio 2021 Gianluca Ranzini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us