Tecno-prodotti

La corsa alla Casa Bianca diventa un videogioco

Vincerà Obama oppure Romney?

› Election Game 2012

› Categoria:

› Prezzo:

19/08/2012

› Lingua:

› Sviluppatore:

› Compatibilità:

› iOS:

di
Il prossimo 6 novembre si terranno le elezioni presidenziali statunitensi. Election Game 2012 per iOS ti fa vivere le emozioni della corsa alla Casa Bianca nei panni dei contendenti Barack Obama e Mitt Romney. Riuscirai a sederti nella Studio Ovale?

Apple ha fatto del politicamente corretto una bandiera. L’App Store difficilmente approva applicazioni a sfondo politico, perché l'azienda di Cupertino vuole evitare ogni sorta di grana legale, che potrebbe compromettere la sua integerrima fama. Chi riesce ad approdarci deve avere grossi meriti tecnici e, comunque, il ruolo della politica deve essere semplicemente un pretesto.

Election Game 2012: Race for the White House è uno di quei rari videogame che appartengono a quest’ultima categoria. Dietro alla facciata politica, si cela infatti un gradevole strategico a turni che, dopo aver scelto se impersonare Obama oppure Romney, ti porta di settimana in settimana verso le elezioni presidenziali, costringendoti al confronto con i problemi quotidiani da cui ogni candidato deve far fronte, dall’opinione pubblica all’establishment dei partiti.

Quando inizi una nuova partita, devi innanzitutto scegliere con quale fronte schierarci - Repubblicano oppure Democratico -, impostare le linee guida da seguire nella campagna elettorale e decidere i, quindi, 4 punti chiave del tuo programma. I temi, ovviamente, sono quelli più cari a tutte le correnti politiche del mondo: ecologia, economia, educazione, sicurezza, società, religione, sanità, ricerca scientifica e così via.

Conclusa la fase di preparazione del programma elettorale, inizia la vera corsa alla Casa Bianca. Ogni turno corrisponde a una delle settimane che ancora ci separano dalle elezioni e, all’interno di questo, il candidato può spostarsi da uno stato all’altro, prendere parte a un talk show, organizzare una campagna pubblicitaria, reclutare dei volontari per il suo partito e utilizzare i fondi a sua disposizione per ottenere nuovi voti.

I metodi per guadagnare punti a scapito del rivale della fazione opposta sono molteplici: puoi pagare un investigatore privato affinché indaghi sulle possibili malefatte dell’oppositore, assoldare un sabotatore per infangare la sua reputazione, oppure investire nei media - giornali, radio e TV - per autopromuoversi. È evidente che altrettanto farà il secondo candidato e allora dovremo rispondere a interviste scottanti e rimediare a scandali imprevisti, per non perdere voti preziosi.

Bisogna prestare particolare attenzione alle domande che ti vengono poste dai giornalisti, perché talvolta bisogna rispondere in modo diplomatico, altre volte occorre confrontarsi con la storia degli Stati Uniti, oppure con la loro identità culturale.

Di settimana in settimana, spostandoci da un paese all’altro, sarai aggiornato con i risultati dei sondaggi e vedrai gli effetti a breve e a lungo termine delle tue decisioni.

La bagarre si conclude, dopo 14 settimane, e finalmente arrivano gli exit poll delle elezioni. Forse è proprio il finale l’unico elemento deludente del gioco: fino a quel punto, la campagna elettorale può essere condotta come preferisci, giocando sporco oppure puntando sulla moralità e sull’integrità, ma non c’è la possibilità di riservarsi un asso nella manica per lo sprint finale e, comunque, negli ultimi turni di gioco diventa quasi impossibile ribaltare la situazione se è eccessivamente sfavorevole.

Election Game 2012 non è certamente un gioco per tutti: non si rivolge tanto a chi ha una forte passione per la politica, quanto piuttosto a chi ha amato i grandi titoli strategici del passato, come Europa Universalis e Colonization, anche se la semplificazione del gameplay a tratti può sembrare quasi eccessiva. Il secondo e ultimo limite del gioco è la mancanza di una modalità multiplayer online, che di fatto ne mina la longevità.

Abbiamo parlato di scarsa longevità? A essere precisi, quello che normalmente sarebbe un motivo sufficiente per giudicare negativamente un videogame, in questo caso si trasforma in un punto a favore: se una partita di Election Game 2012 durasse troppo a lungo, oppure richiedesse un impegno eccessivo, rischierebbe di diventare ripetitiva e pesante. Il gioco in questo modo, invece, conserva una certa leggerezza e il divertimento è garantito... a patto di riuscire a farsi eleggere. (sp)

19 agosto 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us