Tecno-prodotti

Kinect, PS Move o Wii? Io scelgo Leap Motion!

Il controller che sfida Kinect, Move e Wii.

di È il gadget che impazza sul Web e ha tutte le carte in regola per mandare in pensione in un colpo solo Microsoft Kinect, PlayStation Move e Nintendo Wii. Cento volte più preciso del motion controller di Microsoft, riconosce i movimenti con una precisione di 0,01 millimetri - persino quelli di ogni singolo dito.

"La precisione di Leap 3D è impressionante. Guarda il video qui sotto!"

Il futuro nelle tue mani

una sorta di Kinect per intenderci, ma 100 volte più potente

Tecnologia sopraffina - Leap ha un look che, rispetto alle sue potenzialità, passa molto inosservato: è una semplice “scatolina” che contiene sensori e telecamere in grado di creare un’area di lavoro tridimensionale di 4 metri cubi. Il fattore “X” che lo differenzia da tutti gli motion controller in circolazione è il software - appositamente sviluppato da Leap - tanto preciso da rilevare movimenti di 0,01 millimetri. Anche se a muoversi in realtà sono solo le tue dita o addirittura qualcosa che impugni, per esempio una matita. Non ci credi? Guarda il video qui sotto!

Come? Dove? Quando? - Il filmato mostra come un utente Apple riesca a navigare sul web senza sfiorare mouse e tastiera ma niente paura: Leap garantisce la massima compatibilità anche con i sistemi Windows. Per ora è possibile pre-ordinarlo solo negli Stati Uniti - sul sito ufficiale - al prezzo di circa 75 dollari. Attenzione, però, questo significa che Leap Motion ne sta ultimando lo sviluppo, ma grazie a dei finanziamenti, dovrebbe riuscire a lanciarlo in tutto il mondo, Italia compresa, all’inizio del prossimo anno. Non ci resta che attendere per avere il futuro a portata di mano! (sp)

23 maggio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us