Tecno-prodotti

Intel lavora a un Android Jelly Bean per Atom

Il colosso dei microchip prova a recuperare terreno su ARM.

di
Intel vuole recuperare il terreno perso nei confronti dell’inglese ARM e si prepara a sviluppare una propria versione del sistema operativo Android. Il colosso dei microchip conferma, anche se non fornisce indicazioni precise sulle tempistiche dello sviluppo.

"Vogliamo che le future versioni di Android siano compatibili con Atom"

Un fagiolino per Atom

ma di Jelly Bean, nome in codice di Android 4.1

Sistemi antiquati - In questo momento, la presenza di Intel nel mercato dei processori a basso consumo energetico - quelli utilizzati, per intenderci, nei tablet, negli smartphone e nei computer di fascia bassa come i netbook - è praticamente irrilevante o quasi. Questo è dovuto, soprattutto, alla scarsa compatibilità dei processori Intel con Android. Tanto che, i pochi smartphone e tablet che montano un processore Atom sono fermi ad Android 2.3 Gingerbread. Un sistema operativo che ha sì lasciato il segno nel mercato degli smartphone, ma che ha ormai due anni e non è più adatto a rispondere alle richieste di un’utenza sempre più esigente.

Non è affar vostro - Il comportamento di Intel, comunque, è a dir poco singolare. Suzy Greenberg, uno dei portavoce della società statunitense, ha infatti confermato i lavori in corso, non rilasciando però trapelare alcuna informazione sulle tempistiche del rilascio. Come a dire, non sono affari vostri. «Stiamo lavorando gomito a gomito con Google per far sì che le future versioni di Android, incluso Jelly Bean, saranno compatibili con i nostri processori a basso consumo energetico Atom». (sp)

I 10 cellulari che hanno fatto la storia

26 luglio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us