Tecno-prodotti

Intel: gli Ultrabook dovranno costare meno di mille dollari

Si userà la plastica per abbassare i costi.

La strada per la creazione del computer Ultrabook è costosa: Intel sta faticando per convincere i costruttori a mantenere il prezzo dei futuri laptop stilosi entro i 1000 dollari.

“L’azienda americana suggerisce di usare la plastica, per abbassare il prezzo finale”

Abbassare il prezzo - Solo pochi giorni fa Jack aveva parlato dell’investimento di Intel nei prossima generazione di laptop, gli Ultrabook. Oggi fonti industriali rivelano che il colosso dei chip sta cercando di contenere i costi di produzione sotto i mille dollari, prezzo base del competitor diretto: il MacBook Air di Apple.

Materiali economici? - I costruttori di laptop leggeri potrebbero dunque ridurre i costi di produzione, magari utilizzando la plastica al posto dell’alluminio e del magnesio per il corpo della macchina. Intel ha riportato come l’utilizzo della fibra di vetro ha abbattuto il costo finale del prodotto di circa la metà. A quanto pare Acer, Asus e Lenovo sono interessati all’impresa, anche se alcuni dei loro ultrabook, come il nuovo Asus UX21, sono costruiti in metallo.

Apple è leader - La nuova categoria di computer portatili pare dunque escluedere la paura di Intel nei confronti del declino dei notebook a favore di altri prodotti, come l’iPad e gli altri tablet. Gli Ultrabook hanno dimensioni veramente esigue, tra cui lo spessore sotto al centimetro ma finora solo Apple è riuscita a sfruttare proficuamente il concept, vendendo centinaia di MacBook Air in tutto il pianeta. (pp)

Niccolò Fantini

8 settembre 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us