Tecno-prodotti

Guai per Sky 3D: i telespettatori stanno male

I telespettatori accusano malesseri.

Il 3D è una tecnologia spettacolare, coinvolgente e innovativa… ma siamo sicuri che non faccia davvero male alla salute? Dopo le lamentele per il 3D della 3DS di Nintendo, arrivano quelle degli spettatori inglesi di Sky 3D.

“Secondo l'associazione Ottici Optometristi USA uno spettatore su quattro sta male dopo la visione di un film 3D”

Malessere in vista? - Che il 3D affatichi la vista non è una novità: gli occhi si devono gradualmente abituare all'effetto tridimensionale. Lo sa bene Nintendo che è nell'occhio del ciclone per le lamentele sulla sua nuova console portatile 3DS che, tra l'altro, sta andando a ruba nonostante tutto. A lamentarsi adesso sono i telespettatori di Sky UK che ha avviato le trasmissioni in 3D sei mesi fa in occasione dell'inizio dei mondiali di calcio in Sudafrica.

Fa davvero male? - I telespettatori hanno inondato la rete televisiva inglese con segnalazioni di malesseri dovuti alla visione delle trasmissioni in 3D come vertigini, mal di testa e visione doppia. Così Sky ha commissionato uno studio sull'esperienza a tre dimensioni per vederci chiaro.

Vertigini, mal di testa e nausea - Karen Sparrow, dell'associazione Ottici Optometristi del Regno Unito spiega che il cervello, al fine di interpretare la visione 3D, genera una forma di disforia binoculare che può durare pochi secondi ma protrarsi anche più a lungo. Se la disforia dura per un periodo considerevole può portare a vertigini, nausea e disorientamento. Una ricerca condotta dall'associazione Ottici Optometristi degli Stati Uniti rivela invece che ben il 25% degli spettatori esaminati soffrivano di affaticamento degli occhi, vista offuscata, vertigini, mal di testa o nausea dopo la visione di un film 3D. (gt)Silvia Ponzio

Scopri il meglio delle tv 3D

21 aprile 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us