Focus

Flash arriva su iPad grazie a Skyfire

Il browser Skyfire sarà disponibile anche su iPad.

skyfire-ipad_198334
|

Guarda i dieci accessori più originali per fotografare con l'iPhone

 

È arcinoto che Steve Jobs sia allergico alla tecnologia Flash di Adobe che non è supportata dai suoi gioiellino portatili. Flash, però, resta il formato che va per la maggiore per i video su Internet. Che fare? Dopo la versione per iPhone, il browser Skyfire sarà presto disponibile anche per iPad.

 

“Skyfire Web Browser converte i video flash in un formato digeribile dal sistema iOS”

 

Coming soon - Skyfire per iPad è ancora in attesa del benestare di Apple ma potrebbe spuntare a breve sugli scaffali virtuali dell’App Store. Gli sviluppatori, intanto, si sono portati avanti e hanno diffuso un video per mostrare come funziona il browser sulla tavoletta di Cupertino. Da un punto di vista tecnico, Skyfire non riproduce video Flash, ma visualizza filmati già convertiti nel formato HTML 5 supportato da iOS già presenti sui suoi server. Se da un lato questo “marchingegno” ha permesso all’azienda di ottenere senza problemi l’autorizzazione di Cupertino per distribuire l’applicazione per iPhone sull’App Store, dall’altro lato il grande successo della versione per iPhone ha mandato in tilt il sevizio che non riusciva a soddisfare la richiesta da parte degli utenti del melafonino. Skyfire, quindi, sta lavorando per potenziare i suoi server in vista del rilascio della release per iPad.

 

Molto social - Skyfire, in realtà, è molto più di uno strumento per di visualizzare video nel formato Flash. È un browser dalla vocazione molto social che rende estremamente semplice e immediato condividere e interagire con i tuoi amici di Facebok, pubblicare e replicare ai cinguettii di Twitter e avere sempre sott’occhio i feed in arrivo da Google Reader. Skyfire Web Browser per iPhone costa 2,39 euro, ma la versione per iPad sarà sicuramente venduta a un prezzo leggermente più elevato.

 

Guarda il video!

 

iPhone: le dieci app da non perdere. Guarda la gallery!

 

20 dicembre 2010