Tecno-prodotti

Ecco l’identikit ufficiale della Nikon D4

Caratteristiche tecniche ufficiali e fotogallery.

La Nikon D4, la tanto attesa reflex giapponese erede delle D3 e D3S, si svela al grande pubblico. Caratteristiche tecniche da “prima della classe” e il supporto alle schede di memoria XQD di ultima generazione.

“La Nikon D4 supporta le nuove schede di memoria XQD”

Obiettivo versatile - Il cervello della nuova reflex professionale è il processore Expeed 3, l’occhio è un Cmos da 16,2 Megapixel in formato FX, altrimenti detto “full frame”, ovvero grande quanto una foto su pellicola a 35 mm. La nuova D4, in pratica, ti permette di usare qualunque obiettivo targato Nikon: quelli per le reflex a pellicola di anni fa, quelli siglati FX disponibili dal 2007 per i modelli D3 e D700, e quelli per il formato digitale DX delle reflex consumer.

Ultra scattante - La Nikon D4, dal momento dell’accensione, è pronta allo scatto in 0,12 secondi. E quando premi il pulsante ci mette solo 42 millesimi di secondo per catturare l’attimo. Le raffiche in sequenza arrivano a 11 fotogrammi al secondo in formato FX. La gamma di sensibilità è stata portata a 12.800 ISO. I progettisti hanno però previsto anche livelli di sensibilità “espansa” fino a un massimo di 204.800 ISO, quando è determinante potere scattare con pochissima luce. La super reflex giapponese è dotata di due slot per schede di memoria: uno per le CF (Udma 7) e l’altro per le nuovissime XQD ad alta velocità.

Video Full HD - La Nikon D4 registra video Full HD 1080p - in modalità 30p, 25p e 24p - o anche HD 720p fino a 60p, sia nel formato FX che DX. L’audio è ovviamente stereo e sono previsti i connettori per microfono e cuffie esterni. È la prima volta, inoltre, che una reflex permette di esportare i video, tramite il connettore Hdmi, in modalità Live View Full HD 1080i non compressa da destinare a registratori o monitor esterni.

Terzo occhio - L’automatismo totale di scatto è stato perfezionato con un sensore RGB da 91mila pixel che si occupa di riconoscere la scena per te e determinare in autonomia i parametri di scatto ottimali. L’autofocus è stato riprogettato: ben 15 sensori sono a croce, più precisi e veloci, ma puoi scegliere 9, 21 o 51 punti nell’inquadratura. Migliorata anche la capacità di tenere a fuoco soggetti di piccola dimensione e con poca luce, ovvero fino a -2 EV.

Data e prezzo - Nital, distributore Nikon per il nostro paese, ha svelato praticamente ogni dettaglio dell'ammiraglia giapponese, tranne quando arriverà in Italia e quanto costerà. La Nikon D4 sarà sugli scaffali italiani probabilmente già tra un paio di settimane, appena dopo il CES di Las Vegas e, se dobbiamo azzardare un prezzo, non sarà inferiore ai 5.500/6.000 euro (corpo macchina).

(sp)

Luigi Callegari

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

Scopri la nuovissima reflex Nikon D4

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

7 gennaio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us