È nato il social network per chi ama mangiar bene

Fotografa e condividi i piatti.

snapalicious_cover_240319
|

› Snapalicious

 

› Categoria:

 

› Prezzo:

 

21/11/2012

 

› Lingua:

 

› Sviluppatore:

 

› Compatibilità:

 

› iOS:

 

di
È nato il social network per gli appassionati della buona cucina: con Snapalicious fotografi e condividi i tuoi piatti migliori con l'iPhone. E a tua volta puoi prendere spunto dagli altri utenti per preparare i tuoi prossimi manicaretti.

 

Chi ama mangiar bene e cucinare piatti prelibati sa che il culmine della soddisfazione si raggiunge nell’istante dell’impiattamento. Si tratta di un piacere effimero, come la realizzazione di un mandala tibetano, perché in pochi minuti tutto il lavoro viene distrutto dai nostri commensali, eppure è impagabile sentirsi all’altezza dei più grandi chef, sapendo di aver cucinato un’ottima pietanza. Ma come fare per consegnare agli annali queste opere d’arte?

 

Quale strumento migliore di una bella fotografia per conservarne il ricordo? L’idea è semplice, eppure non banale ed è venuta a una giovane sviluppatrice italiana, Carlotta Tatti, già autrice di altre applicazioni di successo come Roma Wifi, per trovare gli hotspot liberi presenti nella nostra capitale, e Il Cucinario, un simpatico ricettario gratuito. Il social network che ha ideato prende il nome di Snapalicious e ricorda a un primo sguardo i più celebri Instagram e Pinterest.

 

L’interfaccia della pagina “Activity” di Snapalicious non è altro che un susseguirsi di foto - che ovviamente ritraggono succulenti manicaretti - e didascalie, che ne spiegano brevemente il contenuto. Sotto a ogni immagine sono presenti due pulsanti: uno per esprimere il tuo apprezzamento - allo stesso modo del “Mi piace” di Facebook - e un altro per commentare o aggiungere eventuali suggerimenti per migliorare la pietanza.

 

Quando selezioni un’immagine, viene visualizzata una serie di informazioni aggiuntive, dal numero di apprezzamenti ricevuti alla descrizione dettagliata della ricetta - se l’autore ha deciso di inserirla - fino alla riga finale, dove vengono proposti gli altri piatti realizzati dallo stesso chef. Se, poi, la sua cucina ti aggrada particolarmente, puoi scegliere di seguirlo come si fa solitamente con gli utenti di Twitter.

 

Unirsi alla community è facilissimo: è sufficiente collegarsi con il proprio account di Facebook e automaticamente verrà generato il tuo profilo personale, con tanto di avatar, nella sezione “Me”. Caricare le foto dei tuoi piatti è altrettanto semplice: c’è un grosso pulsante verde che campeggia in fondo alla home page e consente di selezionare un’immagine dal rullino, oppure di scattarne una nuova, dopodiché basta aggiungere la tua posizione - tramite il GPS -, un titolo e, se vuoi, una descrizione.

 

Non poteva mancare il sistema di notifiche in tempo reale, per tenerti costantemente aggiornato su ogni commento ricevuto. Diciamo che alla base di Snapalicious, proprio come nel caso di Instagram, c’è una certa dose di narcisismo, ma a differenza degli altri social network c’è anche la volontà di apprendere e confrontarsi con gli altri utenti, per migliorare e migliorarsi in cucina. (sp)

 

21 novembre 2012