Tecno-prodotti

Con Bravia Internet Video di Sony, il web sbarca nella TV di casa

Il web sbarca in salotto.

I rapporti tra Sony e FIFA sono più che amichevoli: è sufficiente guardare una delle partite dei mondiali di calcio sudafricani per notare subito metri e metri di cartelloni pubblicitari dedicati ai nuovi televisori 3D del marchio giapponese. In più, Sony ha ottenuto l’autorizzazione a riprendere con le proprie videocamere stereoscopiche ben 25 incontri e realizzare un esclusivo Blu-ray 3D con le immagini più belle del Torneo.

Come se non bastasse, arriva ora su alcuni dei suoi nuovi televisori unwidget che gli consente di collegarsi via Internet ad un ampio archivio video della FIFA: in questo modo, si potranno vedere curiosità, servizi e documentari sulla storia di questo importante evento sportivo.

Molti di voi, appassionati di calcio, avranno già sbarrato gli occhi, ma vi avvertiamo: qualora possediate - o siate in procinto d’acquistare - una di queste TV, non cercate questo canale, perché al momento è attivo solamente negli Stati Uniti. Per il pubblico americano, inoltre, sono già stati aperti un paio di portali di video on demand in qualità DVD, mentre noi europei dobbiamo accontentarci - per ora - dei soli YouTube e Dailymotion. A breve, comunque, sbarcheranno sulla piattaforma Bravia Internet Video - questo è il nome che gli ha dato Sony - anche i principali social network, da Facebook a Twitter, nonché numerosi siti di streaming video, alcuni dei quali in HD.

In definitiva, nonostante siano gli albori delle Internet TV, bisogna riconoscere che l'infrastruttura multimediale realizzata da Sony è davvero ben fatta, essendo dotata di un’interfaccia estremamenteuser friendly e di un potenziale ancora tutto da scoprire, soprattutto in termini d’interattività: secondo la nostra modesta opinione, la strada che è stata aperta porterà ben più lontano del tanto acclamato 3D.

17 giugno 2010 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us