Focus

Arriva un bastimento carico di Nikon

Ben 11 nuovi modelli di compatte: tutte diverse!

nikon_gamma_2012_217976
|

Trucchi & consigli - Dieci trucchi per ritratti indimenticabili

 

Sony è scettica sul futuro delle compatte digitali? Nikon, evidentemente, la pensa in modo diverso e, così, ha lanciato la sua nuova gamma di fotocamere Coolpix: un totale di undici modelli per la primavera/estate, e ce ne sono per tutti i gusti e le tasche.

 

“Tutti modelli diversi dalle caratteristiche tecniche al prezzo”

 

Serie S - Si parte dalla classica serie S - compatte piccole e accattivanti - che vedrà l’arrivo di sei nuovi modelli. Le Coolpix S3300 e S4300 saranno le entry level, con un sensore da 14 MP, video in HD, zoom ottico 6X e display da 3 pollici, che nel caso della seconda sarà touchscreen. Salendo di livello troviamo la S6300 con un sensoreCMOS retroilluminato da 16 MP, funzioni di video recording in Full HD e con zoom 10X. Al vertice se Serie S si piazzano i modelli S9300 e S9200 che, a parità di sensore, offriranno uno zoom ancora più performante - 18X in tutto - con un grandangolo da 25mm. Le due Coolpix si differenziano soltanto per la presenza dell’antenna GPS nella S9300. Sella serie S fa il suo esordio la S30, che avrà caratteristiche analoghe all’S3300, ma con un sistema operativo semplificato e resistente a urti, polvere e acqua. Insomma, una compatta perfetta per tutta la famiglia, dal nonno sbadato al bimbo smanioso.

 

Serie L - Ottiche di qualità e prezzi contenuti sono da sempre il marchio di fabbrica delle Nikon Coolpix serie L che accoglierà tre nuovi membri - L25, L26 e L810 - tutti accomunati da uno schermo da 3 pollici e dalla doppia alimentazione, tramite l’uso di pile stilo oppure della batteria al litio. I due modelli di fascia più bassa - L25 e L26 - si distinguono unicamente per i sensori rispettivamente da 10,1 e da 16,1 MPixel. La top di gamma, ossia la Coolpix L810, invece, è dotata di un sensore CCD da 16,1 MP e uno zoom ottico 26X con lunghezza focale dai 22,5mm ai 585mm, e con una stabilizzazione davvero efficace.

 

Serie P - L’ultima serie è anche la più bella e, inevitabilmente, la più costosa. La serie P include solo due modelli: P310 e P510. Il primo modello altro non è che l’aggiornamento del precedente P300, con un display più nitido e luminoso, un sensore CMOS d’ultima generazione, in grado di scattare fino a 7 immagini al secondo con una risoluzione di 16 MP, e uno zoom ottico 4,2X con un’apertura di F/1,8. Il secondo modello - P510 - sarà il “non plus ultra” della categoria, con una focale che spazierà dal grandangolo da 24mm fino al teleobiettivo da 1000mm, senza rischiare il mosso, grazie al sistema VR. Avrà ovviamente lo stesso schermo e lo stesso sensore del “fratello minore” e i suoi video saranno all’altezza di una videocamera Full HD di buona qualità.

 

E non finisce qui - I prezzi per il mercato europeo non sono stati ancora ufficializzati, ma dovrebbero andare dagli 89 euro dell’economica L25 ai 349 euro della mostruosa P510. Il bello è che per Nikon il 2012 non finisce qui: stando a quanto trapelato durante l’ultimo CES di Las Vegas, il successo della neonata serie 1 - la prima con tecnologia mirrorless - è stato tale da spingere i giapponesi a anticipare sviluppo e lancio delle future eredi di J1 e V1, magari con l’aggiunta dei controlli manuali - richiesti a gran voce dai fan - e di un controllo più raffinato dei file RAW. E per fortuna che la casa di Shinjuku non s’è ancora tuffata nel settore mobile come Polaroid: a proposito, cosa ne direste di un bel Nikonphone?

 

Luca Busani

 

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

 

Dieci trucchi e consigli per foto da vero professionista

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

 

2 febbraio 2012