Tecno-prodotti

Arrestato per un’app che imita le luci della polizia

Rischi cinque anni per aver usato un'app illegale.

Il binomio smartphone e applicazioni può fare praticamente tutto, come dice il noto payoff della pubblicità dell’iPhone: “c’è un’app anche per questo”. Lo deve aver pensato anche un giovane americano, che è stato arrestato per aver usato un’app che imita i lampeggianti della polizia.

“Un giovane americano rischia 5 anni per aver utilizzato un’applicazione in automobile”

Luci vietate - Alexander Welch, un giovane ventenne di Boise in USA, ha utilizzato un’applicazione sul suo telefonino che imita i lampeggianti delle forze dell’ordine, a suon di suoni e segnali luminosi blu e rossi. In rete ci sono diversi video online che mostrano le funzioni di questa app per iPhone. Pare che Alexander abbia utilizzato il lampeggiante digitale e tascabile per uscire da un ingorgo e allontanarsi indisturbato col suo veicolo.

Dal traffico alla galera – Il giovane americano non aveva però fatto i conti con l’accidia degli altri guidatori: una volta che Welch si è allontanato, questi hanno provveduto a segnalare alla polizia, quella vera stavolta, che un’automobile si era allontanata in tutta fretta utilizzando i lampeggianti. Il giovane americano è stato subito rintracciato ed è stato accusato di utilizzo improprio di luci, tramite un’app. Lo sprovveduto automobilista rischia parecchio: secondo le vigenti leggi dell’Idaho il crimine per essersi imporpriamente spacciato per un tutore dell’ordine consta in una pena detentiva fino a 5 anni.

Guarda il video!

I segreti di Adriana, Candice e Lily. Guarda la gallery!

16 marzo 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us