Tecno-prodotti

Arrestato per un’app che imita le luci della polizia

Rischi cinque anni per aver usato un'app illegale.

Il binomio smartphone e applicazioni può fare praticamente tutto, come dice il noto payoff della pubblicità dell’iPhone: “c’è un’app anche per questo”. Lo deve aver pensato anche un giovane americano, che è stato arrestato per aver usato un’app che imita i lampeggianti della polizia.

“Un giovane americano rischia 5 anni per aver utilizzato un’applicazione in automobile”

Luci vietate - Alexander Welch, un giovane ventenne di Boise in USA, ha utilizzato un’applicazione sul suo telefonino che imita i lampeggianti delle forze dell’ordine, a suon di suoni e segnali luminosi blu e rossi. In rete ci sono diversi video online che mostrano le funzioni di questa app per iPhone. Pare che Alexander abbia utilizzato il lampeggiante digitale e tascabile per uscire da un ingorgo e allontanarsi indisturbato col suo veicolo.

Dal traffico alla galera – Il giovane americano non aveva però fatto i conti con l’accidia degli altri guidatori: una volta che Welch si è allontanato, questi hanno provveduto a segnalare alla polizia, quella vera stavolta, che un’automobile si era allontanata in tutta fretta utilizzando i lampeggianti. Il giovane americano è stato subito rintracciato ed è stato accusato di utilizzo improprio di luci, tramite un’app. Lo sprovveduto automobilista rischia parecchio: secondo le vigenti leggi dell’Idaho il crimine per essersi imporpriamente spacciato per un tutore dell’ordine consta in una pena detentiva fino a 5 anni.

Guarda il video!

I segreti di Adriana, Candice e Lily. Guarda la gallery!

16 marzo 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us