Tecno-prodotti

Apple non ama Adobe: niente flash per iPad & Co.

Niente applicazioni in flash per iPad&C.

Pare che Apple abbia il dente avvelenato con Adobe: la casa della Mela non ha aggiunto Flash nel browser del suo telefonino e ha deciso di rifiutare le applicazioni per iPad e iPhone fatte con i prodotti Adobe. La causa sarebbero le limitazioni dell’hardware dell’iPhone e il poco gradimento di Steve Jobs nei confronti di Flash. Ma non solo. C’è chi pensa che sia di mezzo la nuova piattaforma iAd, che dovrebbe rivoluzionare la pubblicità online a suon di marketing mobile e georeferenziato.

“Apple non ha aggiunto Flash nel browser del suo cellulare e ha rifiutato le applicazioni targate Adobe”

Astuzia sottile - Tuttavia c’è chi pensa che questo in realtà nasconda una sorta di vendetta da parte della casa di Cupertino. Basta ripercorrere gli ultimi quindici anni della storia della tecnologia per capirne i motivi: nella seconda metà degli anni ’90, mentre Apple era in grave crisi e Microsoft lanciava il suo successone Windows 95, Adobe scelse quest’ultimo come sistema operativo prediletto.

La rivincita - Il 2002, invece, segna l'anno della rinascita. Grazie alla locomotiva iPod e per merito del ricco sistema OS X, che tuttavia fu, almeno all’inizio, snobbato da Adobe. Ora che Apple ha insegnato al mondo quanto sono belle le applicazioni su tutti multimedia portatili forse è arrivato il momento di pagare il conto.

13 aprile 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Qual è la "retta via" indicata dal Corano e dalla Sunna? Come si riflette la Sharìa – la legge divina islamica - sulla vita delle persone e sugli equilibri fra mondo musulmano e occidente? Viaggio nel fondamentalismo religioso, islamico e non solo, per capire cosa succede quando la parola di Dio viene presa alla lettera, non tiene conto dei cambiamenti storici e sociali e si insinua nella politica.

ABBONATI A 29,90€

Come sarà la città del domani? Pulita, tecnologica, intelligente, come quella in costruzione vicino a Tokyo. E in giro per il mondo ci sono altri 38 progetti futuristici che avranno emissioni quasi azzerate nel nome della salute e dell’ambiente. Inoltre, le missioni per scoprire Venere; come agisce la droga dello stupro sul cervello; il paradosso del metano, pericoloso gas serra ma anche combustibile utile per la transizione energetica.

ABBONATI A 29,90€
Follow us