Tecno-prodotti

Allarme Android: l'8% delle app ti fregano i dati

Lo store è senza filtro e pieno di App pericolose.

Non è una bella notizia visto che il sistema operativo firmato Google furoreggia sugli smartphone di mezzo mondo. È però quanto sostiene un esperto di sicurezza che ne ha passate al setaccio 10.000 scoprendo che 800 programmi spifferano in giro le tue informazioni personali.

“Google dovrebbe controllare meglio le applicazioni che arrivano sul suo Android Market”

App spione - Lo studio condotto da Neil Daswan, co-fondatore e Chief Technology Officer di Dasient - azienda specializzata in sicurezza - ha analizzato 10.000 applicazioni Android scoprendo che almeno 800 programmi, quindi l'8%, trasmette informazioni private dell'utente a server non autorizzati.

Maggiore controllo - Neil Daswani sostiene, inoltre, che undici delle applicazioni analizzate spediscono addirittura Sms indesiderati. Il principale problema è che l'Android Market, a differenza dell'App Store, non ha una rigida politica di selezione all'ingresso delle applicazioni che vanno poi a finire sugli scaffali virtuali del negozio virtuale di Google. La mancanza di una precisa regolamentazione è, per certi versi un bene. Perché stimola la fantasia degli sviluppatori, ma il rovescio della medaglia è che l'Android Market diventa così anche terreno fertile per i truffatori. Google nell'ultimo anno ha aumentato i controlli, ma forse dovrebbe controllare le credenziali all'ingresso e non solo a posteriori. Neil Daswani presenterà i dati completi della ricerca in occasione della conferenza Black Hat in programma a Las Vegas il prossimo 30 luglio. (gt)

Silvia Ponzio

21 luglio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us