Nel Boeing 737 che ha perso un pezzo di fusoliera potrebbero non essere stati installati alcuni bulloni

L'indagine sull'incidente del Boeing 737 Max 9 ipotizza la mancata installazione dei bulloni che avrebbero dovuto fissare il pannello che si è staccato.

I funzionari federali americani che hanno l'incarico di indagare sulle possili cause dell'emergenza occorsa la settimana scorsa a un Boeing 737 Max 9 di Alaska Airlines (quando il distacco di un pannello della fusoliera, in volo, ha messo a repentaglio la vita di passeggeri ed equipaggio) hanno formulato una prima ipotesi sull'accaduto.

Secondo quanto riportato dal National Transportation Safety Board (NTSB, l'agenzia investigativa indipendente del governo USA che indaga su incidenti che coinvolgono aerei, navi e treni) per voce della sua presidentessa Jennifer Homendy in una conferenza stampa a Portland, nell'Oregon, i tecnici stanno indagando sulla possibile mancata installazione di alcuni bulloni che avrebbero dovuto tenere in posizione il pannello.

Altre compagnie segnalano bulloni allenatati sullo stesso tipo di aereo

La comunicazione è arrivata poche ore dopo che la compagnia americana United Airlines aveva dichiarato di aver trovato bulloni allentati, in pannelli simili, su alcuni dei suoi aerei Boeing 737 Max 9 durante le ispezioni condotte a seguito dell'episodio della settimana scorsa. La stessa Alaska Airlines, compagnia a cui appartiene l'aereo coinvolto, ha dichiarato di aver trovato "componenti allentate" sui suoi Boeing 737 Max 9 (aereo, che, vale la pena ricordarlo, è differente dal Boeing 737 Max 8 che qualche anno fa fu protagonista di alcuni incidenti catastrofici causati da difetti di progettazione).

Il pannello che si è staccato dall'aereo, chiamato "falsa porta" o "porta-tappo", perché posizionato nel punto in cui si troverebbe una porta di emergenza se l'aereo avesse più posti. I quattro bulloni, chiamati non per nulla "bulloni di arresto", avrebbero dovuto impedire alla porta-tappo stessa di slittare verso l'alto e staccarsi dall'aereo.

9 gennaio 2024 Focus.it
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us