Alfa-X, il treno giapponese da 400 km/h
In Giappone debutta Alfa-X, il treno più veloce e silenzioso della sua categoria: l'inizio dei servizi commerciali è previsto per il 2030.
Guida autonoma: al via i test su strada in Italia
Il Ministro dei trasporti Toninelli ha autorizzato la prima sperimentazione su strada di un'auto a guida autonoma, "assistita" da un pilota umano per eventuali emergenze.
Auto elettriche: pronte al via?
Uno dei dubbi che vengono quando si pensa alle auto elettriche è legato alla difficoltà di trovare una colonnina per la ricarica. Come risolvere il problema? È il tema della nuova sfida di Enel su openinnovability.com
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Audi A8: la macchina del tempo
Un nuovo passo verso il futuro che la Casa di Ingolstadt compie per prima: nuove tecnologie all'avanguardia per dare valore al tempo di ciascuno. [Informazione pubblicitaria a cura di Audi]
Il primo incidente del bus autonomo
Il primo autobus di linea senza autista ha avuto un incidente due ore dopo l’inaugurazione del servizio. Indovinate di chi è stata la colpa...
La scuola delle auto senza conducente
Nel campus dell’Università del Michigan è stato realizzato il primo circuito al mondo interamente dedicato allo sviluppo delle vetture autonome e delle loro capacità di guida.
 
L'auto supersonica accende i motori
La  Bloodhound Supersonic Car ha completato con successo i primi test di accelerazione (da ferma) che la porteranno a toccare i 1600 km all'ora, il record di velocità sulla terraferma.
7 concept car (non troppo) futuristiche
Intelligenti e sempre più simili a salotti su ruote, ecco le vetture del futuro.
La Google car alla prova ambulanza
L’auto senza conducente deve essere capace anche di riconoscere le sirene dei veicoli d’emergenza e di comportarsi di conseguenza: gli ingegneri la stanno addestrando.
Qual è l’oggetto più rubato dalle auto?
Se pensate all'autoradio siete rimasti indietro di vent'anni.
Quanto inquina per davvero l’auto elettrica?
La reale compatibilità ambientale delle e-car viene periodicamente messa in discussione da studi che valutano la CO2 emessa per la produzione delle batterie. Che cosa c'è di vero?