Motori

Toyota: nuovo sistema anti-collisioni

Il sistema che frena da solo quando serve.

La casa automobilistica giapponese sta sviluppando dei sistemi di sicurezza per ridurre drasticamente il numero degli incidenti che vedono coinvolti automobilisti di una certa età non sempre in grado di evitare gli ostacoli e soprattutto i pedoni.

“C'è anche un cofano pop-up per ridurre i danni del malcapitato pedone investit”

Riflessi appannati - Le statistiche giapponesi parlano chiaro: metà delle vittime degli incidenti automobilistici coinvolge persone con oltre 65 anni di età e il decesso dei pedoni supera quello degli occupanti delle auto. Toyota quindi ha pensato bene di sviluppare dei sistemi di sicurezza che si focalizzino sugli automobilisti di una certa età e sui pedoni. Il sistema prevede un nuovo sistema pre-crash con assistenza anti-collisione, dei fari adattivi e un cofano speciale per ridurre i danni causati agli sfortunati pedoni investiti.

Sterza da sola - L'obiettivo del nuovo sistema Pre-Crash è di aiutare il conducente a evitare qualsiasi tipo di collisione grazie a un sistema radar con telecamere stereo e tecnologia a infrarossi per migliorare la visibilità notturna in grado di rilevare eventuali pedoni o veicoli davanti all'automobile. Se chi è alla guida non reagisce in tempo, si attiva in automatico un sistema che prende il controllo dello sterzo per evitare la collisione. Il sistema di Pre-Crash sarà affiancato da nuovi fari abbaglianti - meno fastidiosi ma al tempo stesso efficienti - un cofano “pop-up” che mitiga l'impatto con il malcapitato pedone sollevandosi leggermente per ridurre le lesioni alla testa. Non manca poi un volante speciale che tiene sotto controllo il battito del cuore del conducente segnalando anomalie o, nel peggiore dei casi, un attacco cardiaco. (gt)

Silvia Ponzio

3 agosto 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us