Suzuki Swift Hybrid: ibrida bonsai

La piccola giapponese è ecologica ed economica: bassi consumi e un prezzo inferiore a 20.000 euro.

suzuki
Il cuore del sistema ibrido è composto da un Integrated Starter Generator da quasi 3 CV che funge da alternatore, motorino di avviamento e motore elettrico e da un pacco batterie agli ioni di litio pesante 6,2 kg. | Suzuki

Ecologia uguale economia? Non sempre. Se è vero che le auto ibride consentono di risparmiare parecchio carburante è altrettanto vero che spesso non sono alla portata di tutte le tasche.

 

Solo Suzuki ha scelto di andare controcorrente: la Casa giapponese è infatti l'unica a offrire modelli hybrid (seppur mild, quindi con una batteria molto più piccola rispetto a quella montata dalle tradizionali full hybrid) in Italia a meno di 20.000 euro. 

 

Per la precisione sono tre i modelli a doppia alimentazione accessibili: due piccole (Swift e Baleno) e un "baby" Suv (Ignis). 

 

SWIFT, PICCOLA AMBIENTALISTA. L'auto "ibrida leggera" più significativa è senza dubbio la Swift Hybrid: la variante mild hybrid della sesta generazione della "segmento B" nipponica (disponibile a trazione anteriore o integrale) ospita sotto il cofano un motore 1.2 aspirato a benzina da 90 cavalli abbinato a un sistema – chiamato ISG (Integrated Starter Generator) – che funge da alternatore, motorino di avviamento e motore elettrico alimentato da un piccolo pacco batterie al litio a 12V. 

 

Un pacchetto ibrido in miniatura, in poche parole, che porta numerosi vantaggi: consumi leggermente ridotti (si risparmiano circa 0,6 litri di benzina ogni 100 km), agevolazioni locali da parte di Regioni, Province e Comuni, incentivi ministeriali, accesso ad alcune Zone a Traffico Limitato e sosta gratuita in numerosi parcheggi con strisce blu.

 

 Il tutto con un lieve sovrapprezzo di 1.000 euro in più rispetto alla corrispondente versione a benzina.

 

La Suzuki ibrida è una soluzione leggera in tutti i sensi: infatti pesa solo 10 kg in più di quella a benzina

Video: Come funziona l'ibrido di Suzuki

 

L'ibrido Suzuki interviene all'avviamento, durante le partenze e quando si accelera con decisione. In tutte queste situazioni il motorino elettrico utilizza l'energia accumulata nelle fasi di decelerazione applicando una coppia supplementare che può arrivare fino a 50 N·m. 

 

PRATICITÀ INVARIATA. Il mild hybrid Suzuki è un ibrido leggero in tutti i sensi: una Swift Hybrid pesa infatti solo 10 chilogrammi in più di una a benzina. La compattezza del sistema ISG (unita alla scelta di posizionare le batterie sotto il sedile del guidatore) ha inoltre permesso di mantenere invariato lo spazio a disposizione dei passeggeri e dei bagagli. 

 

Prezzo: da 15.990 euro

 

2 dicembre 2019