Motori

Stazioni mobili per i super treni del futuro

Per non far rallentare i treni super veloci.

Per incrementare la rapidità degli spostamenti a bordo dei treni superveloci del futuro, un gruppi di designer del Regno Unito ha immaginato delle speciali piattaforme mobili.

“La stazione mobile affianca il treno, raggiunge la sua velocità e si connette ad esso”

Tempo sprecato - Secondo il progetto del gruppo creativo inglese, i treni super veloci già oggi sciupano molto tempo nelle operazioni di carico e scarico dei passeggeri: rallentano in prossimità delle stazioni, fino a transitare con la lentezza di un canonico treno, si avvicinano alla banchina, aprono le porte e caricano o scaricano i passeggeri, come avviene da un paio di secoli.

Parafrasando un proverbio - L'idea alla base ricalca la storia di Maometto e la Montagna: non è il veloce treno che raggiunge la stazione, ma sono i passeggeri che lo affiancano durante il tragitto, a bordo di una piattaforma mobile che è un altro veicolo su strada ferrata.

Veloce in rettilineo - In pratica, come viene mostrato in un video online su Vimeo, la piattaforma mobile affianca il futuristico treno in rettilineo, raggiunge la sua medesima velocità e si connette ad esso per mezzo di due paratie a porte mobili, che consentono ai passeggeri di trasferirsi dalla piattaforma mobile al treno vero e proprio. Una volta concluse le operazioni di carico e scarico dei viaggiatori, i due convogli si scollegano e ognuno prosegue seguendo il proprio binario. (gt)Niccolò Fantini

23 giugno 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us